Aveva giocato 5 sterline (circa 6 euro), ne avrebbe intascate 5.250 (poco meno di 6 mila euro) ma ha perso la scommessa per il modo in cui Toni Kroos ha segnato la rete del raddoppio che ha dato la vittoria alla Germania contro la Svezia al 95°. La storia beffarda arriva dall'Inghilterra e la racconta The Sport Bible che pubblica anche un estratto della ‘bolletta' giocata dal tifoso ‘sfortunato' con le varie voci indicate con tanta fiducia. Sono tre, eccole:

  • il Messico batte la Corea del Sud 2-1 (pagata 9/1), presa
  • l'attaccante del Belgio, Romelo Lukaku, segna una doppietta (pagata 6/1) nella sfida contro la Tunisia e si ripete dopo aver fatto altrettanto contro Panama, presa
  • Toni Kroos segna un gol ma con un tiro scagliato da fuori area (pagata 14/1), presa… anzi no.

Adesso provate a mettervi nei panni della persona che in pieno recupero assiste alla prodezza balistica del centrocampista tedesco: alla gioia iniziale per la vincita che credeva acquisita, ha fatto seguito la delusione assoluta scaturita dalla consapevolezza che l'agenzia di scommesse non gli avrebbe pagato la somma di circa 6 mila euro frutto delle differenti quotazioni in bolletta. Perché? Il motivo è molto semplice ed è da ricercare nel tocco che Marco Reus fa al momento della punizione battuta dal compagno di squadra: sia pure di pochi centimetri, la palla viene stoppata dall'ala del Borussia Dortmund nell'area di rigore – in the box – ed è da quella posizione che Kroos calcia a rete e disegna la traiettoria da 3 punti.

Un gol bellissimo ed emozionante ma non avvenuto al di fuori dell'area di rigore… e così se in Germania fanno festa per una rete fondamentale in chiave qualificazione agli ottavi di finale allo scommettitore sfortunato non è restato altro che postare la propria giocata in Rete e chiedere la solidarietà di altri utenti che lo hanno sostenuto chiedendo all'agenzia di scommesse di riconoscergli un premio per il fiuto mostrato.