Il Manchester City ha vinto la Premier League per la seconda volta consecutiva, la quarta negli ultimi sei anni, la sesta della sua storia. Ha avuto un po’ di paura la squadra di Guardiola, è successo quando il Brighton, l’avversario dell’ultima giornata, è passato in vantaggio, ma poi il City ha messo la quinta ha travolto i ‘Gabbiani’ e ha beffato il Liverpool che deve rimandare ancora il sogno del titolo e chiude il campionato con 97 punti.

Poker al Brighton, il Manchester City vince la Premier League 2019

Il Liverpool aveva un punto in meno della squadra di Guardiola e doveva segnare subito per insinuare anche solo un piccolo dubbio al Manchester City, così è stato. Mané fa gol al 17’ contro i Wolves. Il City per un attimo sbanda, il Brighton ne approfitta e passa con l’eterno Glenn Murray. Quel gol dà la sveglia al Manchester che pareggia subito con Aguero e al 38’ sorpassa con Laporte il Brighton e il Liverpool in classifica. Nella ripresa due gol bellissimi li segnano Mahrez e Gundogan, gioco, partita, incontro e campionato vinto da Guardiola che continua nella sua collezione di trofei, sono 26, nove i campionati vinti.

Liverpool beffato, il Chelsea di Sarri sul podio

Si merita applausi scroscianti il Liverpool di Klopp che ha perso solo una partita, ha conquistato 97 punti, ma arriva secondo. Sul podio anche il Chelsea, che con lo 0-0 di Leicester sale a quota 72 punti e tiene alle spalle il Tottenham, bloccata sul 2-2 dall’Everton. Quinto l’Arsenal, che ha battuto 2-1 il Burnley.

I verdetti della Premier League

  • Manchester City (campione)
  • Liverpool, Chelsea, Tottenham in Champions League
  • Arsenal e Manchester United in Europa League. I Gunners se vinceranno la finale di Baku con il Chelsea saranno promossi in Champions. In coppa anche un’altra squadra il Watford se vincerà la FA Cup o il Wolverhampton.
  • Cardiff, Fulham, Huddersfield retrocessi.