Avrà anche le valigie pronte per trasferirsi in un altro club, ma Gonzalo Higuain sta facendo di tutto per convincere Maurizio Sarri a trattenerlo a Torino. Il primo messaggio al suo allenatore il "Pipita" l'ha lanciato nell'amichevole di lusso contro il Tottenham, con un gol che l'argentino ha festeggiato con la mano che ruota attorno all'orecchio: esultanza resa celebre da un grande ex attaccante del passato, che ha anche lui vestito la maglia della Juventus.

Il tipico gesto di Luca Toni, ripreso per l'occasione dalla punta bianconera, non è ovviamente passato inosservato e dopo il post su Instagram rilanciato dal profilo di ‘Chiamarsi Bomber' ha generato la simpatica reazione del campione del mondo 2006. Alla domanda inclusa nel messaggio social ("Ronaldo chi?"), Toni ha infatti reagito con una risposta sarcastica: "Ma che Ronaldo!! Quella è la mia esultanza".

Le parole di Sarri

Al di là del botta e risposta social, e dell'imitazione della famosa esultanza dell'ex centravanti modenese, Gonzalo Higuain può ritenersi soddisfatto della sua prima uscita: una prestazione che forse potrebbe anche allontanare l'ipotesi di un suo trasloco a Roma: altra città nella quale Luca Toni ha già giocato e segnato diversi gol. Il destino del Pipita è però nelle mani della società, che farà le sue valutazioni insieme a Maurizio Sarri.

"L’aspetto positivo è l’atteggiamento, Gonzalo si sta allenando con un buon piglio – ha spiegato il tecnico della Juventus, dopo la sfida di International Champions Cup – Stasera ha fatto bene. E' anche vero che ha meno inattività rispetto ai suoi compagni attuali perché l’anno scorso ha giocato partite importanti fino all’ultimo giorno di maggio, mentre i ragazzi della Juventus hanno fatto un finale in cui non avevano assolutamente più niente da chiedere. Molto probabilmente sta beneficiando anche di questo, ma al di là del gol e della prestazione di questa sera l’atteggiamento in allenamento è molto positivo".