Dall'addio di Massimiliano Allegri, al nome del nuovo allenatore della Juventus. Giorgio Chiellini ha parlato dei temi più caldi in casa bianconera, in occasione della serata di beneficenza organizzata dagli "Insuperabili", la Onlus che aiuta tanti ragazzi con disabilità a giocare a calcio. Ai microfoni di Sky Sport 24, il capitano della Juventus ha speso parole di stima per quello che tra pochi giorni diventerà il suo ex allenatore, predicando tranquillità in vista delle scelte future della dirigenza.

Giorgio Chiellini e l'addio alla Juventus di Massimiliano Allegri

Come ha capito Giorgio Chiellini che Massimiliano Allegri non avrebbe proseguito la sua avventura alla Juventus? Il capitano bianconero rivela: "Dopo 15 anni di Juve dire che non me l'aspettavo sarebbe una bugia, certi silenzi e certi atteggiamenti si possono interpretare, ho una certa esperienza ormai". Quello che è certo è che il tecnico livornese è molto stimato dal difensore che non sarebbe stupito da un suo ritorno in panchina in futuro: "Il mister è una persona speciale che è stata acclamata come merita sia domenica dai tifosi che dal presidente in conferenza stampa, ha fatto la storia della Juve e non mi sorprenderei di rivederlo un giorno alla Juventus"

Chi sarà il nuovo allenatore della Juventus, le parole di Chiellini

Chiuso il capitolo Allegri, chi sarà il nuovo allenatore della Juventus? Giorgio Chiellini scherza sul compagno di tante battaglie Barzagli, che dopo il ritiro si prepara per un'altra avventura professionale in panchina: "Il nuovo allenatore? Marcello Lippi (ride, ndr). Barzagli sarà il prossimo allenatore della Juve, a luglio fa il corso e ad agosto sarà l'allenatore affiancato da un tecnico con il patentino". Archiviate le battute, il capitano si fa serio e predica tranquillità ai tifosi della Juventus: "Io dormo sonni molto tranquilli e i tifosi devono fare come me. In questi giorni non ho letto niente, mi sto allenando serenamente, domenica voglio giocare per presentarmi pronto per la Nazionale, poi sicuramente sapremo quale sarà l'allenatore che avrà scelto la Juventus per continuare a vincere, questa squadra ha questo nel dna, ha sempre vinto, lo ha fatto con Del Piero, Buffon, ora con Chiellini e lo farà con i giocatori e gli allenatori che verranno".

Chiellini e la prima stagione da capitano della Juventus

In conclusione una battuta sulla stagione, la prima da capitano. Impossibile non rendere omaggio al compagno di tante battaglie Barzagli: "Il primo scudetto da capitano, mi ha fatto piacere condividerlo con Barzagli che domenica ha fatto la sua ultima partita alla Juve, Andrea è una persona silenziosa ma tanto importante e che ci ha dato tanto. Forse da fuori non si apprezza quanto sia importante dentro lo spogliatoio, oltre a essere sempre serio e concentrato in campo, è anche capace di scherzare e di essere divertente, sono contento che sia stato salutato nella maniera giusta".