"Fiasko". Così è stata definita la tre giorni europea dei club di Germania. Si tratta di record storico dato che tutte e sei le squadre impegnate in Champions e in Europa League hanno perso le rispettive partite. Nessun paese aveva mai centrato questo en-plein.

Si tratta di una settimana storica per il calcio tedesco visto che non era mai successa una cosa del genere da quando è stata riunificata la Germania e Opta Franz ci ricorda come non accadeva dal 1981 che le società tedesche perdessero tutte le gare delle loro società impegnate in tornei continentali.

Bayern, Borussia e Lipsia: disastro Champions.

Ad inaugurare questa tre giorni "nera" per il calcio tedesco ci avevano pensato il Borussia Dortmund e il Lipsia: i gialloneri di Bosz in casa contro il Real Madrid si sono dovuti arrendere alla coppia Cristiano Ronaldo-Bale mentre i ragazzi di Ralph Hasenhüttl hanno perso in casa del Besiktas per 2 a 0. Nella serata di mercoledì è stato completato il quadro per la massima competizione europea: il Bayern Monaco viene sconfitto malamente dal Paris Saint-Germain per 3 a 0 e questa scoppola costa il posto a Carlo Ancelotti, già nel mirino di una parte del spogliatoio e della dirigenza.

Europa League, ko per Colonia, Herta e Hoffenheim.

Nemmeno l'Europa League è riuscita a salvare questa settimana catastrofica per i club tedeschi: il Colonia ha perso in casa contro la Stella Rossa di Belgrado per 1 a 0, l'Herta Berlino è stato sconfitto dall'Ostersunds  per 2 a 1 così come l'Hoffenheim in trasferta a Razgrad con il Ludogorets.