Il movimento del calcio femminile in Italia è in forte ascesa, e lo spettacolo che le tre big del nostro massimo campionato (Juventus, Fiorentina e Milan) stanno dando è la conferma di questo successo. Nelle ultime ore si è però parlato non tanto della corsa verso il tricolore delle sopracitate frazioni, quanto della frase assolutamente fuori luogo che si è lasciato scappare Fulvio Collovati durante "Quelli che il Calcio".

La sua battuta nei confronti di Sara Peluso, moglie del giocatore del Sassuolo ("Quando sento una donna, poi la moglie di un calciatore, parlare di tattica mi si rivolta lo stomaco, non ce la faccio"), ha infatti scatenato l'indignazione generale e costretto l'ex campione del mondo a chiedere pubblicamente scusa attraverso Twitter.

Le scuse e gli attacchi della Morace e della Baresi

"Mi scuso se le frasi pronunciate in chiusura di trasmissione a Quelli che il Calcio pure in un clima goliardico, abbiano urtato la sensibilità delle donne – ha scritto Collovati sul suo profilo – Me ne dispiaccio ma non era mia intenzione offendere nessuno, chi mi conosce sa quanto io rispetti l'universo femminile". Una difesa sottoscritta dalla moglie Caterina: "Mio marito ha parlato di tattica – ha twittato – La tattica spiegata da una donna non mi convince. Quando presentavo le trasmissioni di calcio non ho mai avuto la pretesa di spiegare il 4-4-2. La visione del mondo unisex non mi appartiene".

Nelle scorse ore, prima delle scuse di Collovati, si erano levate al cielo le grida di protesta di due esponenti importanti del calcio femminile. "Anche a me si gira lo stomaco a sentire alcuni opinionisti", ha commentato Carolina Morace, oggi allenatrice del Milan femminile. "Il mio voltastomaco dura da ieri. Se volete vi spiego il fuorigioco, la Var, il 4-3-3, la difesa a zona e quanto un uomo può essere ancora limitato nel 2019. Ah ragazze, andate a giocarvi i Mondiali ma non parlate di tattica", ha invece aggiunto sarcasticamente Regina Baresi: capitana dell'Inter e figlia di Beppe Baresi.