Con il Paris Saint-Germain leggermente attardato in classifica, la Ligue 1 francese continua a vivere delle emozioni del duello in vetta alla classifica tra il Nizza e il Monaco. Grazie a due campioni ritrovati come Mario Balotelli e Radamel Falcao, sono proprio le due formazioni di Favre e Jardim a comandare il campionato transalpino. Un testa a testa che si è alimentato giornata dopo giornata, con il Monaco sempre a ruota dei rossoneri della Costa Azzurra. In attesa della trasferta del Nizza a Saint-Etienne, la formazione del Principato ha anticipato il suo turno di campionato (il 13esimo) e ha espugnato il campo del Lorient grazie alle reti di Falcao, del talento Lemar e del brasiliano (con passaporto italiano) Boschilia. Un successo rotondo che ha permesso ai monegaschi di agganciare momentaneamente il Nizza in vetta alla Ligue 1 a quota 29 punti (a tre lunghezze dai campioni n carica del Psg) e certificato la bontà della fase offensiva della squadra di Jardim.

Assalto all'Europa

L'attacco del Monaco, infatti, risulta il più prolifico in Europa con 39 reti realizzate: migliore di quello del Psg dello scorso anno (che poteva contare sui colpi di Ibrahimovic) e di quello attuale di Real Madrid e Barcellona. Merito del tecnico portoghese e dei gol di Falcao, Lemar e degli altri giocatori monegaschi. I novanta minuti contro il Lorient, hanno così confermato la media di tre gol a partita. Una rivincita per l'allenatore lusitano che, fino alla scorsa stagione, era stato criticato per un gioco definito da molti ultradifensivista. Valanghe di gol da portare in dote anche in Champions League, dove il Monaco tra pochi giorni affronterà (in casa) il Tottenham di Mauricio Pochettino. Una vittoria contro gli "Spurs" (già battuti a Wembley), potrebbe qualificare i francesi agli ottavi di finale con un turno d'anticipo.