La grinta del "Re Leone" per riportare la Fiorentina al top. Il nuovo proprietario del club viola Rocco Commisso ha pensato al ritorno di Gabriel Omar Batistuta, vera e propria icona da calciatore della formazione viola. L'ex bomber sarebbe stato contattato per un ritorno nelle vesti di dirigente. Una prospettiva molto gradita ai tifosi della formazione del capoluogo toscano che sarebbe pronta a riabbracciare il suo idolo

Fiorentina, ritorno da dirigente per Gabriel Omar Batistuta

Prosegue il restyling della dirigenza della Fiorentina da parte della nuova proprietà targata Rocco Commisso. Secondo quanto riportato da Sky Sport, potrebbe esserci un clamoroso ritorno in viola: il neo patron del club toscano infatti vuole riportare a Firenze una leggenda come Gabriel Omar Batistuta. Sarebbe già stata effettuata una telefonata all'ex centravanti e icona della Fiorentina da parte della nuova proprietà per convincere l'argentino a ricoprire un ruolo importante nei quadri dirigenziali della Viola. Tutto da definire il suo ruolo effettivo, di cui si discuterà nei prossimi giorni, anche grazie alla figura di Antognoni, al quale Batistuta è molto legato.

Batistuta-Fiorentina, un feeling speciale

Inutile sottolineare il peso del possibile ritorno di Gabriel Batistuta alla Fiorentina. I tifosi viola non hanno mai dimenticato il “Re Leone” capace dal 1991 al 2000 di segnare 168 gol in 269 partite, stabilendo un feeling speciale con la piazza. Nel 2016, l’argentino che spesso e volentieri è tornato in terra toscana, ha ricevuto anche la cittadinanza onoraria di Firenze. Ora per lui potrebbe esserci alle porte una nuova vita con la Fiorentina, da dirigente.

Come sarà la nuova Fiorentina di Commisso

Mentre sarà tutto da stabilire il ruolo del nuovo possibile dirigente Gabriel Omar Batistuta, prende forma la nuova Fiorentina di Commisso. L'erede dei Della Valle ha già confermato Vincenzo Montella che dovrebbe essere, a meno di clamorosi colpi di scena, l'allenatore anche nella prossima stagione. Tempo di addii invece per Pantaleo Corvino che ha rescisso il suo contratto con il club: il suo sostituto nelle vesti di direttore sportivo sarà Daniele Pradé che era nel mirino anche della Sampdoria