Le strade di Pantaleo Corvino e della Fiorentina si dividono. Adesso c'è l'ufficialità. Dopo l'incontro andato in scena ieri tra un uomo di fiducia del nuovo proprietario del club viola, Rocco Commisso, e il dirigente è arrivata la separazione: Corvino non sarà più il direttore generale della società toscana nonostante avesse un contratto fino a giugno 2020. La nuova proprietà italoamericana ha trovato l'accordo con il dirigente al termine di sei ore infuocate di trattativa in una stanza dell'Hotel Savoy tra lo stesso Corvino e l'uomo di fiducia di Commisso, Joe Barone. Si conclude un'avventura durata complessivamente dieci anni, considerando la prima parentesi dal 2005 al 2012 e quella del suo ritorno in carica nel maggio 2016.

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport il nuovo proprietario della Fiorentina sta pensando ad un uomo forte per l'area mercato e il nome più gettonato sarebbe quello di Daniele Pradè che prese il posto proprio di Pantaleo Corvino nel 2012. Anche all’epoca sulla panchina viola c’era Vincenzo Montella.

Il comunicato del club

Questa la nota ufficiale del club viola sulla separazione del rapporto con il Direttore Generale dell'Area Tecnica Pantaleo Corvino:

La Fiorentina comunica, insieme al Direttore Generale dell'Area Tecnica Pantaleo Corvino, che si è deciso di comune accordo di interrompere il rapporto tra le parti. È iniziato un nuovo percorso con una nuova proprietà e si è, quindi, ritenuto giusto mettere un punto alla gestione tecnica precedente. Il Direttore Corvino nelle sue esperienze in viola ha contribuito con il suo lavoro a far si che la Squadra raggiungesse traguardi molto prestigiosi e, sotto la sua gestione, si é provveduto anche a dare nuova linfa al Settore Giovanile gigliato che ha potuto mettere in bacheca vari titoli Nazionali. La Fiorentina ringrazia Pantaleo Corvino per tutto ciò che ha dato al Club viola e gli augura le migliori fortune per il prosieguo della sua vita professionale e personale.