Da ex calciatore interista gli consiglierei di tornare all'Inter, però è una decisione personale che dipende da varie opportunità.

Luis Figo vorrebbe rivedere José Mourinho sulla panchina sull'Inter. L'ex numero 7 del club nerazzurro segue sempre le vicende della Serie A, specialmente quelle relative alla sua vecchia squadra, e interrogato sulla possibilità di vedere lo Special One sulla panchina della Roma ha risposto senza esitare. Il fuoriclasse portoghese ha rilasciato questa intervista a Sky Sport al termine dell'evento di presentazione de ‘La Notte Dei Re', evento sportivo a scopo benefico che si terrà il prossimo 2 giugno a Roma. L'ex calciatore nerazzurro, insieme a Francesco Totti, sarà il capitano di una delle due squadre di ex campioni che scenderanno in campo al Foro Italico a scopo benefico.

Figo: Bisogna pensare al bene di tutti

Luis Fugo si è soffermato anche sul caso che ha attirato l'attenzione di tutti intorno al mondo Inter, ovvero quello che ha riguardato Mauro Icardi: "Non ero e non sono in mezzo alla situazione, l'importante è che alla fine la società e il calciatore s'intendano per il bene di tutti".

Figo: CR7 il migliore. Zaniolo? Normale l'interesse Real

Il Pallone d'Oro nato ad Amada ha voluto dire la sua sull'esito finale della Champions League e sulla qualificazione alla manifestazione europea della "sua" Inter: "La Juventus è tra le favorite per vincere la Champions League, mentre spero per l'Inter che si riesca a qualificare per la prossima edizione".

Infine Figo ha espresso un pensiero anche sul connazionale Cristiano Ronaldo e sul talento della Roma, Nicolò Zaniolo:

CR7 è il numero 1e lo sta dimostrando anche qua in Italia in questa sua nuova esperienza, al termine della quale si sentirà sicuramente più completo. Zaniolo ha grandissime qualità e deve continuare su questa strada per fare una grande carriera. Un suo futuro al Real? Normale che quando si tratta di un giocatore bravo i grandi club s'interessino.