I portieri al fantacalcio ricoprono un ruolo strategico e che può influire in maniera determinante sull'esito di una stagione. A maggior ragione da quest'anno con l'introduzione, quasi in tutte le leghe pubbliche, del +1 di bonus in caso di porta inviolata. Nei tornei di Fantacalcio.it era in uso da tempo, alla Magic Gazzetta, invece, è una novità di quest'anno. Ma qual è la migliore strategia per scegliere un tris di portieri vincente?

Premettiamo subito che non esiste un sistema che, all'atto pratico, ha dimostrato di poter prevalere sugli altri in termini di efficacia, ma sussistono comunque diverse filosofie. La prima, e più agevole, consiste nell'affidarsi all'intero reparto di una squadra e consacrarsi ad essa per tutta la stagione. L'alternativa è la griglia: dispositivo che, con l'ausilio del calendario, consente di disporre sempre (o quasi) di un estremo difensore impegnato in casa. Osserviamo i pro e contro di entrambe nel dettaglio.

Tris di portieri di un'unica squadra

Il pregio di questo sistema è rappresentato dalla possibilità di risparmiare qualche credito, immaginando di dover investire solo sul titolare, ottenendo in "omaggio" anche i suoi due scudieri. Succede così nelle leghe pubbliche (con le quotazioni fisse), un po' meno in quelle private, dove in sede d'asta ci sarà sempre il buontempone che rilancerà sul vice per farci spillare qualche credito in più. Un aspetto positivo riguarda, inoltre, la possibilità di disporre sempre di un titolare, anche a fronte di infortuni o squalifiche. Il contro di questo sistema, però, consiste nell'essere in balia dell'andamento stagionale di un'unica squadra, con tutte le variabili annesse e connesse.

La griglia dei portieri

La griglia si basa invece sul presupposto che poter schierare ogni weekend un portiere impegnato davanti ai propri tifosi offra maggiori possibilità di non subire gol. In questo senso ci viene in soccorso il calendario che offre alternanze perfette e altre con leggere sovrapposizioni. Tra le prime rientrano le squadre della stessa città, Genoa-Sampdoria, Juventus-Torino, Inter-Milan, Lazio Roma, a cui si aggiungono Bologna e Parma. Diverse, invece, le accoppiate che presentano un massimo di tre sovrapposizioni: Atalanta-Parma (2), Brescia-Lecce (2), Cagliari-Spal (2), Cagliari-Torino (3), Fiorentina-Sassuolo (2), Genoa-Udinese (2), Lazio-Spal (2), Napoli-Atalanta (3), Roma-Sassuolo (2), Sassuolo-Verona (2). Puntando sulle seconde c'è la possibilità non trascurabile di risparmiare anche qualche credito. Di seguito i nostri voti.

Coppie "perfette"

Skorupski (Bologna) e Sepe (Parma): 7
Radu (Genoa) e Audero (Sampdoria): 7
Handanovic (Inter) e Donnarumma (Milan): 8
Szczesny (Juventus) e Sirigu (Torino): 8,5
Strakosha (Lazio) e Pau Lopez (Roma): 7,5

Coppie "imperfette"

Gollini (Atalanta) e Sepe (Parma): 7,5
Joronen (Brescia) e Gabriel (Lecce): 5,5
Cragno (Cagliari) e Berisha (Spal): 6,5
Cragno (Cagliari) e Sirigu (Torino): 7,5
Dragowski (Fiorentina) e Consigli (Sassuolo): 6,5
Radu (Genoa) e Musso (Udinese): 6
Strakosha (Lazio) e Berisha (Spal): 7
Meret (Napoli) e Gollini (Atalanta): 8
Pau Lopez (Roma) e Consigli (Sassuolo): 7,5
Consigli (Sassuolo) e Silvestri (Verona): 6