La donna che ha denunciato per stupro Cristiano Ronaldo è Kathryn Mayorga, 34enne americana, e fa riferimento a una presunta violenza sessuale avvenuta nel 2009 a Las Vegas (Nevada, Stati Uniti). A raccontare la vicenda nei dettagli è stato il giornale tedesco Der Spiegel che ha riportato la versione dei fatti esposta dalla donna, al comtempo CR7 s'è detto assolutamente estraneo ai fatti definendo lo stupro un ‘crimine abietto', ha negato ogni addebito e soprattutto sottolineato come in realtà si tratti di una fake news, una notizia falsa e un tentativo di farsi pubblicità.

Non è la prima volta che il campione portoghese si trova in situazioni del genere. Episodio simile accadde anche nel 2005, quando il calciatore indossava ancora la maglia del Manchester United. Anche allora finì nei guai per una vicenda di (presunta) violenza sessuale e venne fermato dalla polizia inglese per essere interrogato in seguito alle accuse che gli erano state mosse da due donne. Il direttore della comunicazione dei ‘red devils', Phil Townsend, affermò che il club non intendeva rilasciare dichiarazioni sull'episodio attendendo che le indagini facessero il loro corso.

Nel 2005 Ronaldo aveva 20 anni, la presunta violenza sessuale venne fatta risalire al 2 ottobre, avvenuta in un appartamento del Sanderson Hotel di Londra, dopo un incontro in un locale notturno del ‘West End'. Il calciatore – che si presentò spontaneamente negli uffici di Scotland Yard – si dichiarò innocente, del tutto estraneo e soprattutto vittima di una montatura, di una truffa da parte delle due donne. Le sue dichiarazioni vennero definite "corrette" dagli inquirenti e la cosa non ebbe seguito per insufficienza di prove.

Gli scandali per violenza sessuale nel calcio inglese. Quello di Cristiano Ronaldo fu solo l'ennesimo scandalo che destò scalpore. Due anni prima, nel 2003, alcuni calciatori di Chelsea e Newcastle furono accusati di stupro di una diciassettenne in un hotel di lusso ma la vicenda venne archiviata per mancanza di prove. Situazione identica capitò a un giocatore del Leeds per una presunta violenza sessuale su una ventenne. Nei guai finì anche l'attaccante olandese dell'Arsenal, Robin van Persie: arrestato con la stessa accusa ad Amsterdam, venne subito rilasciato.