Dopo aver dato inizio ai festeggiamenti per la conquista del suo primo scudetto italiano con la Juventus, Cristiano Ronaldo si è presentato ai microfoni di DAZN. La tristezza post-Ajax sembra essere un ricordo per il sorridente CR7 primo calciatore a vincere Liga, Premier e Serie A. Un motivo d'orgoglio per il campione bianconero che ha voluto anche sciogliere i dubbi sul suo futuro, che sarà ancora a Torino: "Resterò qui al mille per cento".

Cristiano Ronaldo primo calciatore a vincere Liga, Premier e Serie A

Cristiano Ronaldo in Juventus-Fiorentina non è riuscito a trovare il gol numero 600 della sua carriera, ma ha sfoderato comunque un'ottima prestazione. Il portoghese decisivo nell'azione che ha portato all'autogol di Pezzella, ha garantito il solito supporto alla formazione di Allegri che dopo un primo tempo di grande sofferenza è riuscito comunque a portare a casa la vittoria. Un risultato che permette alla Juventus di laurearsi campione d'Italia per la 35a volta, l'8a consecutiva. Un trofeo che impreziosisce ulteriormente la bacheca del campione portoghese, che dopo aver vinto la Liga e la Premier trionfa anche in Serie A, facendo registrare un altro record.

Come valuta Ronaldo la sua prima stagione italiana

Un motivo di grande orgoglio per CR7 che dopo aver cantato in italiano con i compagni nello spogliatoio "i campioni dell'Italia siamo noi", è intervenuto ai microfoni di DAZN per la classica intervista post-partita. L'ex Real ha commenta così la sua prima annata italiana: "Primo a vincere Liga, Premier e A? Contento per aver vinto anche qui, il primo nella storia, un record, il mio primo anno, Supercoppa e campionato, il prossimo anno sarà ancora migliore, sono molto contento". A Sky poi il bomber portoghese ha precisato: "L'anno è stato di adattamento, a mio avviso molto buono. Abbiamo vinto la Supercoppa e lo Scudetto, non erano semplici da vincere". 

Ronaldo, il sogno sfumato Champions e il futuro alla Juventus

Ronaldo sembra anche aver smaltito la delusione per l'eliminazione in Champions per mano dell'Ajax. Il lusitano ci riproverà con la Juventus nella prossima stagione: "Champions? Non si può sempre vincere. Una squadra sola può vincerla, tutto il mondo però lo vuole. Le mia prestazioni sono state buone, ho provato ad aiutare la squadra. La Champions è un trofeo molto importante, non si vince facilmente. Siamo comunque contenti della stagione, e il prossimo anno ci riproveremo".  Nessun dubbio dunque sul futuro di CR7 che sarà ancora in bianconero. Dopo le indiscrezioni relative ad un possibile addio dei giorni scorsi, il campione bianconero ha chiuso il caso con queste parole: "Se resto al cento per cento? Resto al mille per cento".