Una delle più grandi passioni di Cristiano Ronaldo sono le automobili. Il giocatore della Juventus ne possiede diverse, tutte dal valore inestimabile e tutte chiuse a chiave nei suoi venti box in dotazione alla mega villa che ha affidato a Torino. Il parco macchine di CR7 è infatti da urlo e comprende tra le altre anche una Bugatti Chiron, prodotta solo in 500 esemplari e dal valore di circa tre milioni di euro, una Ferrari, una Rollys Royce, una Maserati, un'Audi RS 7 e una Lamborghini: tutte acquistate nel corso della sua brillante e fortunata carriera.

La prima auto (usata) di CR7

Prima di arrivare a possedere un patrimonio economico in grado di garantirgli qualsiasi tipo di sfizio su quattro ruote, il fenomeno di Funchal si era però "accontentato" di una di un'autovettura di seconda mano. Nell'estate del 2003, subito dopo il passaggio dallo Sporting Lisbona al Manchester United all'età di 19 anni, Cristiano Ronaldo acquistò infatti un Audi S3 Coupé del 2000, equipaggiata con un potente motore turbo da 1,8 litri con 225 CV, cambio manuale a sei rapporti e un sistema di trazione integrale 4×4. Una macchina che è stata successivamente venduta dal portoghese nell'aprile del 2017.

Un valore raddoppiato

Oggi, a distanza di diversi anni dalla sua prima immatricolazione, quel veicolo è tornato nuovamente in vendita e sta scatenando la curiosità di molti appassionati di cimeli calcistici. Come riportato dal quotidiano spagnolo AS, nonostante il contachilometri segni più di centocinquantamila chilometri percorsi, la prima macchina di Cristiano Ronaldo ha infatti già attirato l'attenzione di molti possibili acquirenti e raggiunto una valutazione di più del doppio del suo valore. Quotata tra i 6.000 e 10.000 euro, il suo attuale proprietario l'ha messa sul mercato per ben 20.000 euro: un prezzo esorbitante, giustificato solo dal fatto che sul libretto di circolazione fa bella mostra di sé il nome del giocatore della Juventus.