Chi vincerà il Pallone d'Oro 2019? Mai come in occasione di questa edizione del prestigioso riconoscimento individuale regna l'incertezza. In Spagna però non sembrano avere dubbi sul nome del successore di Luka Modric: secondo Marca il grande favorito è Cristiano Ronaldo, che dopo aver centrato il "triplete",  scudetto-Supercoppa con la Juventus e Nations League con il Portogallo, sembra avere i requisiti per mettere in bacheca quello che sarebbe il sesto Pallone d'Oro della sua eccezionale carriera.

Cristiano Ronaldo favorito per il Pallone d'Oro 2019, in Spagna non hanno dubbi

Secondo il quotidiano sportivo Marca non ci sono dubbi sul calciatore favorito nella corsa per il Pallone d'Oro 2019. Secondo i colleghi iberici Cristiano Ronaldo è il principale indiziato a mettere in bacheca il prestigioso titolo riservato assegnato al giocatore che più si è distinto nell'anno solare. La vittoria, alla prima stagione italiana con la maglia della Juventus, di campionato e Supercoppa Italiana (28 reti in 43 partite complessive in bianconero), e della Nations League con la divisa del Portogallo, sono per il tabloid requisiti che giocano a favore di CR7 candidato numero uno a raccogliere l'eredità di Luka Modric. D'altronde fu lo stesso Ronaldo a celebrare i suoi successi in ottica Pallone d'Oro, parlando su Instagram di "triplete" di trofei.

Quali sono i candidati per il Pallone d'Oro 2019, ecco chi lotterà per il trofeo con Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo dunque sogna il 6° Pallone d'Oro della sua carriera, che gli permetterebbe di staccare Leo Messi che è un altro dei candidati al trofeo. La Pulce però rischia di pagare il flop in Copa America con la maglia dell'Argentina. Impossibile un bis del detentore Luka Modric che non è riuscito a replicare le prestazioni di due stagioni fa, ed è stato coinvolto nella crisi del Real Madrid. Attenzione alle stelle del Liverpool campione d'Europa: il candidato più temibile è Virgil Van Dijk, difensore reduce da un'annata eccezionale, in cui si è confermato il difensore più pagato di sempre. Alle sue spalle Mané (che potrebbe avere dalla sua, anche un eventuale successo in Coppa d'Africa con il Senegal) e Salah che però non ha brillato con l'Egitto. Più staccato Mbappé, nonostante i tanti gol col Psg.