3 Gennaio 2018
19:21

Coutinho al Barça: all’Inter quasi 2 milioni di euro per il “contributo di solidarietà”

Gli agenti del giocatore del Liverpool sono a Londra per chiudere la trattativa e l’Inter è spettatrice interessata: il club nerazzurro può guadagnare quasi 2 milioni di euro dall’approdo del brasiliano a Barcellona.
A cura di Vito Lamorte

La trattativa tra Philippe Coutinho e il Barcellona sarebbe in dirittura d'arrivo: il calciatore brasiliano sarà un prossimo calciatore del club blaugrana e andrà a rafforzare il reparto offensivo di Ernesto Valverde. L'annuncio sul sito della Nike, poi tolto, è solo l'ultimo degli indizi di un matrimonio che dovrebbe avvenire in questa sessione di mercato invernale dopo l'inseguimento avvenuto negli ultimi giorni di agosto: al Liverpool andrebbero 110 milioni di euro più altri 40 in forma di bonus. Numeri impressionanti.

A trarre qualche beneficio da questa operazione di mercato parecchio costosa c'è anche l’Inter, che aveva ceduto il brasiliano nel gennaio 2013 per 10 milioni di euro al Liverpool, ricavandone una plusvalenza pari a 7,7 milioni di euro, dopo essere rimasto nella società nerazzurra per circa due stagioni e mezza (tesserato nel 2010/11, appena dopo il compimento dei 18 anni di età). Secondo i dati riportati da Calcio e Finanza i nerazzurri potrebbero incassare quasi 2 milioni dalla cessione del giocatore al Barcellona per il regolamento Fifa.

Il regolamento Fifa e l'articolo che favorisce l'Inter

In base all’articolo 21 del regolamento sullo Status e Trasferimento dei giocatori della Fifa le società che hanno contribuito alla formazione del calciatore spetta un'indennità, meglio nota come "contributo di solidarietà":

Qualora un professionista venga trasferito prima della scadenza del suo contratto, la/le società che hanno contribuito alla sua istruzione e formazione riceveranno una parte dell’indennità corrisposta alla società di provenienza del calciatore (contributo di solidarietà). Se un calciatore professionista si trasferisce nel corso di un contratto, il 5% di qualsiasi compenso, ad eccezione dell’indennità di formazione, corrisposto alla società di provenienza deve essere dedotto dal totale di tali compensi e distribuito dalla società di provenienza come contributo di solidarietà al/alle società che hanno provveduto alla formazione e all’istruzione del calciatore nel corso degli anni. Tale contributo di solidarietà tiene conto del numero di anni (calcolato in proporzione se inferiore a un anno) durante i quali il calciatore è stato tesserato per la/le società in questione nelle stagioni comprese tra il 12° e 23° anno di età, sulla base dei parametri riportati di seguito:

Stagione del 12° compleanno: 5% (ovvero 0,25% dell’indennità totale);
Stagione del 13° compleanno: 5% (ovvero 0,25% dell’indennità totale);
Stagione del 14° compleanno: 5% (ovvero 0,25% dell’indennità totale);
Stagione del 15° compleanno: 5% (ovvero 0,25% dell’indennità totale);
Stagione del 16° compleanno: 10% (ovvero 0,5% dell’indennità totale);
Stagione del 17° compleanno: 10% (ovvero 0,5% dell’indennità totale);
Stagione del 18° compleanno: 10% (ovvero 0,5% dell’indennità totale);
Stagione del 19° compleanno: 10% (ovvero 0,5% dell’indennità totale);
Stagione del 20° compleanno: 10% (ovvero 0,5% dell’indennità totale);
Stagione del 21° compleanno: 10% (ovvero 0,5% dell’indennità totale);
Stagione del 22° compleanno: 10% (ovvero 0,5% dell’indennità totale);
Stagione del 23° compleanno: 10% (ovvero 0,5% dell’indennità totale).

Ai nerazzurri quasi 2 milioni di euro

Philippe Coutinho è stato tesserato dall’Inter nel luglio 2010 ed è rimasto di proprietà del club nerazzurro quindi nelle stagioni del 19° compleanno (2010-11, compie gli anni il 12 giugno), del 20° compleanno (2011-12, con metà anno in prestito all’Espanyol) e metà stagione del 21° compleanno (2012-13): per questo motivo il club meneghino dovrebbe così ricevere circa l’1,25% della cifra complessiva che il Barcellona verserà al Liverpool, mentre i Reds dovrebbero mantenere circa un ulteriore 1,25%, con il Vasco da Gama che dovrebbe incassare il restante 2,5%. Se la cessione dovesse essere confermata per 150 milioni, allora l’Inter incasserebbe poco meno di due milioni di euro (1,88 milioni).

Correa all'Inter con un curioso retroscena: venne scartato per 2 milioni, oggi lo acquista per 31
Correa all'Inter con un curioso retroscena: venne scartato per 2 milioni, oggi lo acquista per 31
Covid e l'effetto devastante di Cristiano Ronaldo, la Juve in rosso di quasi 200 milioni
Covid e l'effetto devastante di Cristiano Ronaldo, la Juve in rosso di quasi 200 milioni
L'Inter perde la vetta: non basta un super Dimarco, la Sampdoria strappa il 2-2
L'Inter perde la vetta: non basta un super Dimarco, la Sampdoria strappa il 2-2
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni