Come sta Diego Armando Maradona? Cosa è successo all'ex Pibe de Oro? La sua assenza in Messico, alla vigilia dell'inizio del campionato aveva destato perplessità e clamore. Nessun colpo di testa, nessun capriccio né disaccordi contrattuali alla base del mancato arrivo a Culiacán: l'ex stella argentina era stata costretta al ricovero ospedaliero per una lieve emorragia gastrica rilevata attraverso un test endoscopico. Le sue condizioni di salute, però, non sono gravi come precisato da una delle figlie – Dalma – in un tweet che ha rassicurato tutti: gli esami medici svolti erano già programmati, l'ex campione del mondo ha fatto ritorno a casa ma nei prossimi giorni tornerà nella clinica Olivos (nella zona a Nord di Buenos Aires) per sottoporsi a un intervento definito di routine.

Una volta ristabilito, con l'ok dei medici, Maradona farà ritorno in Messico e riprenderà la propria esperienza di allenatore alla guida dei Dorados. A conferma di ciò, l'ex Pibe ha postato su Instagram un messaggio che sgombra il campo da qualsiasi preoccupazione.

Voglio ringraziare tutti per i messaggi di sostegno che mi sono arrivati – si legge nel post – ma vi siete preoccupati senza motivo. Voglio dire a tutti che non è successo nulla di grave e che sto bene. Oggi mi prendo cura di me stesso per i miei nipoti Benjamin e Diego Matias, così come per mio figlio Diego Fernando. Un bacio a tutti.

Nessun mistero, quindi. Solo massima cautela e rispetto della privacy in attesa di conoscere l'esito dei controlli medici che la stessa società aveva richiesto prima di firmare il rinnovo del contratto per altri sei mesi con Maradona. L'arrivo dell'ex Pibe s'è rivelato prezioso per i Dorados con i quali ha sfiorato la promozione nella massima serie messicana perdendo solo nella finale playoff.