La volata Champions diventa sempre più emozionante ogni giornata che passa e, giunti ormai a un turno dalla fine del campionato, si intreccia con la lotta per l'Europa League. Sono quattro infatti le squadre coinvolte: Inter, Atalanta, Milan e Roma. Cosa dice il regolamento in caso di arrivo a pari punti? La classifica avulsa tra le pretendenti terrebbe conto delle combinazioni di risultati negli scontri diretti tra le squadre coinvolte, della differenza reti negli scontri diretti e di quella generale.

Arrivo a pari punti: cosa dice il regolamento

A un turno dal termine del campionato, e con 4 squadre (Atalanta, Inter, Milan e Roma) raccolte in 3 punti, l'eventualità che due di queste terminino la stagione con gli stessi punti è probabile.

  • Nel caso di arrivo a pari punti sono 5 le voci indicate dal regolamento Serie A per determinare la classifica definitiva: 1. punti negli scontri diretti – 2. differenza reti negli scontri diretti (i gol in trasferta non valgono doppio in caso di parità) – 3. differenza reti generale – 4. reti totali realizzate in generale – 5. sorteggio.

Atalanta, Inter, Milan, Roma: il bilancio degli scontri diretti

Qual è la squadra favorita in base agli scontri diretti? Nel dettaglio è questa la situazione tra le squadre maggiormente accreditate [Atalanta, Inter, Milan e Roma] per un posto in Champions.

  • Inter in vantaggio con Milan – in svantaggio con Atalanta – in perfetta parità con la Roma
  • Atalanta in vantaggio con l'Inter – in svantaggio con Milan – in perfetta parità con la Roma
  • Milan in vantaggio con Atalanta e Roma – in svantaggio con Inter
  • Roma in svantaggio con Milan – in perfetta parità con l'Inter – in perfetta parità con l’Atalanta

La differenza reti negli scontri diretti

Nel caso in cui ad arrivare a pari punti siano due squadre che hanno gli scontri diretti in parità, si andrebbe a controllare la differenza reti nei suddetti scontri diretti. Ecco il quadro nel dettaglio.

  • Inter-Milan 1-0, Milan-Inter 2-3: +2 in favore dell'Inter
  • Atalanta-Inter 4-1, Inter-Atalanta 0-0: +3 in favore dell'Atalanta
  • Milan-Roma 2-1, Roma-Milan 1-1: +1 in favore del Milan
  • Milan-Atalanta 2-2, Atalanta-Milan 1-3: +2 in favore del Milan
  • Roma-Atalanta 3-3, Atalanta-Roma 3-3: bilancio in parità
  • Roma-Inter 2-2, Inter-Roma 1-1: bilancio in parità

La differenza reti generale

A una giornata dal termine, a godere di una migliore differenza reti generale è l'Atalanta, seguita subito dall'Inter. Più staccate Roma, Milan con uno scarto molto simile tra gol fatti e subiti: Atalanta 74 gol fatti e 45 subiti (+31), Inter 55 gol fatti e 32 subiti (+23), Milan 52 gol fatti e 34 subiti (+18), Roma 64 gol fatti e 47 subiti (+17).

Il calendario delle ultime giornate di Serie A

Tra le pretendenti a un posto in Champions, l'unica a giocare con una squadra ancora in cerca di punti è l'Inter. Nell'ultima giornata i nerazzurri infatti dovranno affrontare l'Empoli, a caccia di punti salvezza in attesa del risultato di Fiorentina-Genoa. Gare sulla carta più agevoli per Atalanta, Roma e Milan, con i rossoneri unici a giocarsi l'ultimo turno in trasferta.

  • Atalanta (3° posto, 66 punti): Sassuolo in casa
  • Inter (4° posto, 66 punti): Empoli in casa
  • Milan (5° posto, 65 punti): Spal in trasferta
  • Roma (6° posto, 63 punti): Parma in casa

Cosa può accadere all'ultima giornata di campionato

  • L'Atalanta va in Champions se: batte il Sassuolo; pareggia col Sassuolo e il Milan non vince con la Spal né l'Inter con l'Empoli; se perde e perde anche l'Inter; se perde e il Milan non vince ma deve sperare che la Roma non vinca.
  • L'Inter va in Champions se: batte l'Empoli; pareggiando con l'Empoli e il Milan non vince con la Spal; perde con l'Empoli ma Milan e Roma non vincono; perde [non più di 1-0] ma deve sperare che perda anche il Milan e che la Roma non vinca con più di 4 gol di scarto.
  • Il Milan va in Champions se: batte la Spal e l'Inter non vince con l'Empoli; batte la Spal e l'Atalanta non vince col Sassuolo; pareggia con la Spal ma Inter e Atalanta perdono e la Roma vince col Parma [per la classifica avulsa]; pareggia ma l'Inter fa punti (vince o pareggia) e l'Atalanta perde.
  • La Roma va in Champions se: batte il Parma ma deve farlo con almeno 5 gol di scarto in caso di sconfitta dell'Inter per 1-0, l'Atalanta vince o pareggia, il Milan perde; batte il Parma e Milan, Inter, Atalanta perdono all'ultima giornata (per la classifica avulsa).

Le combinazioni della classifica avulsa

Nel caso in cui più di due squadre arrivino a pari punti, si genererebbe una mini-classifica (classifica avulsa) che terrebbe conto soltanto dei punti fatti tra le squadre coinvolte. Ecco tutte le possibili combinazioni.

  • Atalanta e Milan a pari punti – Milan in Champions (scontri diretti)
  • Atalanta e Inter a pari punti – Atalanta in Champions (scontri diretti)
  • Atalanta e Roma a pari punti – Atalanta in Champions [differenza reti generale)
  • Inter e Milan a pari punti – Inter in Champions (scontri diretti)
  • Atalanta, Inter, Milan a pari punti – Atalanta e Inter in Champions
  • Atalanta, Inter, Roma a pari punti – Atalanta e Roma in Champions (classifica avulsa Atalanta 6 punti, Roma 4, Inter 3)
  • Atalanta, Milan, Roma a pari punti – Milan e Roma in Champions (classifica avulsa Milan 8 punti, Roma 3 con -1 differenza gol, Atalanta 3 con -2 differenza reti)
  • Inter, Milan, Roma a pari punti – Inter e Milan in Champions
  • Atalanta, Inter, Milan, Roma a pari punti – Inter e Milan in Champions