Passano i giorni e aumenta la curiosità dei tifosi bianconeri. E' partito il conto alla rovescia per conoscere il nome del nuovo allenatore della Juventus, quello che dovrà provare a vincere il nono scudetto consecutivo, battendo anche il grande ex Antonio Conte accasatosi all'Inter, e arrivare in fondo alla Champions League. Nelle ultime notizie il sogno Pep Guardiola ha acquisito nuovamente concretezza, con Andrea Agnelli che considererebbe una priorità uno tra il catalano o Mauricio Pochettino, con Sarri eventuale piano B ma pronto a lasciare il Chelsea per il ritorno in Italia. Quando ci sarà l'annuncio del nuovo allenatore della Juventus? Tra lunedì 3 e mercoledì 5 giugno.

Juventus, le ultime notizie sul nuovo allenatore. Guardiola piano A, Sarri piano B

Prosegue senza sosta il tormentone relativo al nuovo allenatore della Juventus. Le ultime notizie fanno registrare un ulteriore colpo di scena con il nome di Pep Guardiola che acquisisce nuova concretezza. Non è un mistero che il catalano rappresenti il sogno di Andrea Agnelli, intenzionato a portare a Torino uno tra lui o Pochettino. Il futuro dei due manager potrebbe essere legato, a giudicare dalle indiscrezioni provenienti dall'Inghilterra e che giustificherebbero anche l'attesa della Juventus per l'annuncio del nuovo allenatore, solo dopo la finale di Champions League in programma sabato 1° giugno. Maurizio Sarri (che ha comunicato al Chelsea la sua volontà di tornare in Italia) resta comunque un profilo seguito dalla dirigenza di corso Galileo Ferraris, ma solo come piano B in caso di mancato affondo su Guardiola.

Perché Pep Guardiola potrebbe diventare il nuovo allenatore della Juventus

La Juventus dunque non ha rinunciato alla pista Guardiola, anzi nelle ultime giornate di silenzio avrebbe ricevuto segnali incoraggianti per una possibile fumata bianca. Ad avvicinare il catalano al club bianconero potrebbe essere il blocco del mercato per due anni, imposto al City per aver violato il Fair Play Finanziario. Una situazione che, secondo quanto riportato da Money.it, giocherebbe a favore della Juventus che potrebbe giovare di una clausola nel contratto di Guardiola con i Citizens che gli permetterebbe di svincolarsi in caso di sanzioni amministrative che potrebbero arrivare proprio nei prossimi giorni. Molto dipenderà anche dal futuro di Pochettino (altro nome gradito alla Juventus) che potrebbe diventare l'erede di Guardiola al City. Il manager del Tottenham avrebbe a tal proposito incontrato il dg dei campioni d'Inghilterra Brian Marwood.

Guardiola-Juventus, quanto guadagnerà il tecnico e il fattore Adidas

Se tutti questi incastri dovessero concretizzarsi, il puzzle bianconero sarebbe completo e il sogno Pep Guardiola per la Juventus potrebbe diventare realtà. Nessun problema infatti anche sulle cifre, con la Juventus che potrebbe ricevere un assist importante dall'Adidas pronta ad accollarsi buona parte dello stipendio del manager catalano. Per l'azienda tedesca infatti sarebbe un colpaccio, perché permetterebbe al suo mister ambasciatore di allenare il principale uomo immagine dei concorrenti della Nike Cristiano Ronaldo. Un'operazione che potrebbe coinvolgere anche la Maserati, che fa parte del gruppo FCA, e potrebbe sfruttare il nuovo allenatore della Juventus come testimonial. Per Guardiola possibile stipendio da 23 milioni di euro a stagione, 3 in più di quanto garantitogli dal Manchester City.

Quando ci sarà l'annuncio del nuovo allenatore della Juventus e quando sarà presentato

Come anticipato dal responsabile dell'area tecnica bianconera Fabio Paratici, l'annuncio della Juventus arriverà solo dopo la conclusione della finale della Champions League. Nelle ore immediatamente successive a Tottenham-Liverpool, sarà chiaro il futuro di Pochettino e dunque anche quello di Guardiola (dovrebbe arrivare anche il verdetto sulle sanzioni per il City). Nel caso in cui tutto dovesse saltare, ecco che la Juventus potrebbe virare su Sarri considerato al momento un piano B. Andrea Agnelli in occasione della finale di Baku avrebbe sondato il terreno personalmente con la dirigenza del club londinese che al momento però non sembra più così sicura di una partenza del toscano. Dal 3 al 5 giugno è lecito aspettarsi un possibile annuncio da parte della Juventus che potrebbe mettere fine al maggiore tormentone di questa fase embrionale del mercato, con la presentazione che potrebbe essere rimandata alla seconda settimana dello stesso mese.