Dalle parti di Empoli nessuno si è dimenticato di Maurizio Sarri. Alla guida della squadra che nel 2013/2014 centrò la promozione in Serie A e nella stagione successiva di quella che conquistò la salvezza con quattro giornate d'anticipo, l'attuale manager del Chelsea ha lasciato un ottimo ricordo tra i tifosi toscani e in tutta la dirigenza del club di Fabrizio Corsi. Un affetto che ha spinto il popolo del "Castellani" a tifare per i Blues nella semifinale di ritorno con l'Eintracht.

Dopo la partita dello Stamford Bridge, che ha sancito l'ingresso in finale dei londinesi, l'Empoli ha così voluto rendere omaggio al suo ex allenatore con un tweet pubblicato sul suo profilo ufficiale. Sotto una bella fotografia di Maurizio Sarri, il canale social della società toscana ha infatti applaudito l'obiettivo conquistato dal Chelsea: "Ottimo lavoro mister, prossima tappa Baku, per la finale!".

Empoli patria del Sarrismo

Transitato anche da Napoli e rimasto ovviamente anche nel cuore di migliaia di tifosi partenopei, Maurizio Sarri è dunque vicino a giocarsi il primo titolo della sua straordinaria storia: una carriera nata in periferia, diventata importante proprio grazie al lavoro svolto a Empoli. "Sono fortunato. Mi pagano per fare una cosa che avrei fatto la sera, dopo il lavoro e gratis", disse il mister in una delle tante interviste rimaste poi nella storia di questo sport.

Proprio nel momento più delicato della stagione, con l'ultima in Premier da giocare e con quelle voci che continuano a rimbalzare parlando di un suo ritorno in Italia, il sessantenne tecnico del Chelsea ha dunque ricevuto i complimenti dall'Empoli: la società che gli ha permesso di far conoscere il suo credo calcistico in tutta Europa e di arrivare prima a Napoli e poi a Londra.