Con la notizia del divorzio dalla Juventus di Massimiliano Allegri, è cominciato il grande valzer delle panchine che sta già tenendo sulle spine migliaia di tifosi. Mentre il club campione d'Italia valuta i possibili sostituti, lo stesso allenatore livornese è alla finestra e in attesa di una telefonata: chiamata che potrebbe anche arrivare dall'estero. Dopo esser stato accostato al Barcellona, che alla fine ha deciso di tenere Valverde, nelle ultime ore il nome di Allegri è tornato ancora una volta fuori per il Chelsea di Abramovich.

La più che probabile partenza di Sarri, ha infatti spinto la dirigenza dei "Blues" a guardarsi intorno e a farsi le prime domande sul curriculum del mister vincitore degli ultimi cinque campionati in Italia. Nonostante tutto, una vera e propria trattativa tra il Chelsea e Allegri non è ancora stata impostata, e la suggestione di vedere il tecnico toscano allo Stamford Bridge per il momento resta tale.

Gli altri nomi per la panchina del Chelsea

Dalle parti di Londra sarebbero infatti altri i nomi in corsa per il posto di Maurizio Sarri. In primis Laurent Blanc, già contattato dal Chelsea anche prima dell'arrivo dell'ex allenatore del Napoli. Nella lista di candidati, figurerebbero inoltre John Terry (indimenticato capitano dei Blues e neo-promosso in Premier League come vice-allenatore dell’Aston Villa), Julen Lopetegui e il "padre" del meraviglioso Ajax, Erik ten Hag.

"Che effetto mi fa lasciare la Juve? Devo metabolizzare, da domani inizierà il distacco. Organizzerò le vacanze, relax e poi vedremo", aveva dichiarato Allegri subito dopo la sconfitta di Genova nell'ultima giornata di campionato. L'impressione di molti è che il livornese potrebbe però prendersi un anno sabbatico, rimanere fuori dai giochi per tutta la prossima stagione e rientrare in grande stile in quella successiva.