L'impresa è stata compiuta, la ‘remuntada’ dell’Allianz Stadium è storia, ma per la Juventus è già tempo di pensare al futuro: chi sarà il prossimo l'avversario sul cammino verso l'obiettivo dichiarato a inizio stagione? Chi dovranno battere i bianconeri per continuare a cullare il sogno Champions League? Per saperlo bisognerà attendere il sorteggio che si terrà venerdì 15 marzo a Nyon alle ore 12.00 (diretta tv su Sky Sport 1 ed Eurosport 1).

Barcellona e Liverpool completano il quadro delle qualificate

Con le gare di questa sera si è completato il quadro delle qualificate ai quarti di finale. Barcellona e Liverpool, che hanno avuto la meglio rispettivamente su Lione e Bayern Monaco, sono le ultime due compagini ad aver staccato il pass per sedere al tavolo delle migliori otto squadre d’Europa, cioè quelle che possono ancora ambire ad alzare la prestigiosa Coppa dalle Grandi Orecchie nella finale del Wanda Metropolitano. La compagine guidata da Ernesto Valverde e quella allenata invece da Jurgen Klopp vanno dunque ad aggiungersi alla già citata Juventus di Massimiliano Allegri, e ad Ajax, Tottenham, Manchester United, Porto e Manchester City che avevano già precedentemente centrato la qualificazione.

Sorteggio libero: a Nyon tutti contro tutti

A differenza di quanto accaduto per la fase a gironi e gli ottavi di finale, il sorteggio dei quarti di finale (le gare d’andata si disputeranno il 9 e 10 aprile, quelle di ritorno il 16 e il 17 aprile) sarà completamente libero: nessuna testa di serie e nessuna restrizione, tutte le squadre rimaste in corsa potranno incrociarsi tra loro. Possibili, dunque, anche sfide tra squadre della stessa nazione o che già si sono affrontate tra di loro nella fase a gironi. In quella occasione saranno stabiliti poi anche gli accoppiamenti per le semifinali, così da costruire l’intero tabellone fino alla finale di Madrid.

I possibili avversari della Juve ai quarti

Nessun avversario dunque si può escludere a priori per i bianconeri. Dal Porto di Sergio Coinceçao, giustiziere della Roma ma squadra forse più abbordabile di quelle rimaste ancora in lizza, all’Ajax di Erik ten Hag che con i suo ragazzi terribili ha strapazzato il tricampione in carica Real Madrid niente meno che al Bernabeu, dalle quattro inglesi ancora rimaste in corsa (certamente più benevolo un sorteggio con il Tottenham di Pochettino o il Manchester United di Ole Gunnar Solskjaer, rispetto ad uno con il Manchester City di Pep Guardiola o Liverpool di Jurgen Klopp) fino al Barcellona di Leo Messi (per la dodicesima volta consecutiva ai quarti di finale della competizione) in questo momento favorito, al pari della Juventus del suo eterno rivale Cristiano Ronaldo, alla vittoria finale, tutti potrebbero essere dunque il prossimo ostacolo tra i campioni d’Italia e la tanto agognata Champions League.