1 Maggio 2016
20:08

Calciopoli dieci anni dopo: cosa resta dello scandalo?

Lo scandalo iniziò dieci anni fa con l’immagine della “cupola”. La prescrizione di Moggi in Cassazione ha definito il quadro di un’inchiesta abbattutasi come un ciclone sulla Juventus ma lasciando molti lati oscuri su un pezzo di storia del calcio italiano.

Cosa è rimasto di Calciopoli dieci anni dopo? È rimasto il più grande scandalo del nostro sport, esploso il 2 maggio di 10 anni fa con la pubblicazione delle prime intercettazioni, legate tutte alla stagione 2004-05, con dirigenti che che si sceglievano gli arbitri e andavano a cena con i designatori. Resta l'immagine infangata di un calcio governato a lungo, scrive la Cassazione, da "un'associazione a delinquere finalizzata a condizionare i risultati delle partite, le designazioni arbitrali, le carriere dei direttori di gara, e l’elezione dei vertici della Lega calcio".

Restano le ombre di un'inchiesta naufragata perché l'apparato della giustizia si muove più lento della decorrenza dei termini. Resta una “cupola” che per la giustizia ordinaria si traduce in un solo condannato, l'arbitro De Santis e solo cinque dei 36 imputati iniziali prescritti e non assolti (Moggi, Giraudo, Mazzini, Pairetto e Racalbuto). Dietro la retrocessione della Juventus, esposta come il mostro in prima pagina in un processo sportivo con troppe ombre e la prova regina che sparisce, si mantiene la percezione che il processo ha appena scalfito, di illiceità diffusa, un "così fan tutti" che mortifica e non assolve. Resta, al di là delle sentenze, il fango del dio pallone che ad ogni fuorigioco dubbio, ad ogni rigore non dato, nutre il disamore di alcuni, le rivendicazioni di altri.

Luciano Moggi, ex dirigente della Juventus coinvolto nello scandalo Calciopoli
Luciano Moggi, ex dirigente della Juventus coinvolto nello scandalo Calciopoli

La prescrizione – Dopo nove anni, la Cassazione ha chiuso il processo con un verdetto che archivia senza soddisfare: il reato associativo è confermato, ma cancellato dal trascorrere del tempo. Ma allora la “cupola” è esistita o no? La suprema corte ne ha ulteriormente ridotto perimetro e dimensioni: bastano Moggi e Giraudo, il designatore Pairetto, Mazzini, e gli arbitri De Santis e Racalbuto a costituirla? “La reiterazione delle telefonate; i rapporti di consolidata conoscenza fra gli interlocutori; l'affidamento insorto in questi ultimi sulle informazioni attese o ricevute; la reciprocità delle informazioni richieste; la assoluta inverosimiglianza o contraddittorietà delle giustificazioni fornite dai soggetti esaminati nel corso delle indagini; rappresentano tutti elementi gravi, precisi e concordanti, in ordine alla illiceità di molte delle condotte in esame e che consentono di escludere una qualsivoglia verosimile ricostruzione alternativa dei fatti oggetto di indagine” scriveva il procuratore federale Stefano Palazzi nelle 72 pagine di motivazione del provvedimento su "Calciopoli bis" nel 2011.

La Juventus – Non di “cupola” o di “sistema” bisogna parlare, per la CAF guidata da Cesare Ruperto, ma di “una rete consolidata di rapporti, di natura non regolamentare, diretti ad alterare i principi di terzietà, imparzialità e indipendenza del settore arbitrale… attraverso varie condotte, che intervenivano in momenti e livelli differenti”. Rapporti stretti, soprattutto quelli con il designatore degli arbitri, Paolo Bergamo, che hanno creato “un’atmosfera inquinata, una insana temperie avvolgente il campionato di serie A”. Questo tipo di atti, si legge nella sentenza della CAF, costituiscono “di per sé” comportamenti contrari a principi di lealtà indicati nell'articolo 1 del Codice di Giustizia Sportiva. Ma l'articolo 1 non prevede la retrocessione, sanzione cui invece si può ricorrere nei casi di illecito sportivo ai sensi dell'articolo 6 dello stesso codice. E l'illecito è un reato di pericolo, non di danno, e prescinde dalla finalità (che ci si accordi per lucrare sulle scommesse o perché un certo risultato è vantaggioso per tutti fa lo stesso): perché si possa essere sanzionati, basta il tentativo.

Vantaggio in classifica – L'articolo 6 prevede tre ipotesi di illecito, che si verificano rispettivamente: nel compimento di atti diretti ad alterare lo svolgimento di una gara; nel compimento di atti diretti ad alterare il risultato di una gara; nel compimento di atti diretti ad assicurare un vantaggio in classifica. La Procura federale non individua casi di alterazione di singole partite della Juventus, ma ritiene comunque che l'insieme dei comportamenti messi in atto dalla dirigenza abbiano procurato un vantaggio in classifica attraverso il “condizionamento del regolare funzionamento del settore arbitrale e la lesione dei principi di alterità, terzietà, imparzialità ed indipendenza tipici della funzione arbitrale”.

La prova sparita – C'è anche una prova che dimostrerebbe l'accordo fra Moggi e i designatori per ottenere arbitri favorevoli alla Juventus. È il video girato a Coverciano dal maresciallo Ziino il 13 maggio 2005 e mostrato, in parte, da La7 il 15 dicembre 2009: Pairetto estrae la pallina con la partita, poi un giornalista nominato dall’Ussi estrae il bussolotto col nome dell’arbitro e lo passa a Bergamo. Il video, però, secondo gli accusatori del pm Narducci, viene ritirato dal fascicolo dibattimentale nel luglio 2009 senza che le difese ne sappiano nulla, e sostituito da foto con un ordine cronologico dei fatti invertito, da cui sembrerebbe che sia prima il giornalista a estrarre l'arbitro e poi Bergamo a sorteggiare la partita.

Mal comune, niente gaudio – E' sacrosanto, scrive Stefano Agresti, “che Moggi e Giraudo siano stati cancellati – almeno ufficialmente – dal calcio. Però non è sacrosanto, ad esempio, che il Milan (coinvolto pure lui nello scandalo) sia stato tenuto dentro i preliminari di Champions, a causa di una penalizzazione pesata a puntino”, un caso che ha convinto l'UEFA ha cambiare il regolamento dal 2007 e a impedire la partecipazione alle coppe europee a squadre condannate per illecito. Le sanzioni alleggerite per Lazio e Fiorentina, considerate “vittime” del cosiddetto sistema Moggi, lasciano intravedere più che altro una inter-relazione di sistemi, di contatti e di rapporti in cui ogni squadra cerca di ricavare vantaggio nelle zone grigie del regolamento.

È la dazione ambientale applicata al pallone. E c'è chi si affanna a presentare statistiche secondo cui la Juventus avrebbe ottenuto medie punti inferiori rispetto alle altre squadre coinvolte nello scandalo nelle partite dirette dagli arbitri indagati. Ma il mal comune non è mezzo gaudio. La rete c'era, la Juve è stata colpita in quanto quei comportamenti provati violavano le regole. Discutibile, questo sì, è solo la sanzione: la Juve appare più colpevole degli altri, anche se a dieci anni di distanza si può dire che forse non lo era. Ma la compresenza di soggetti che mettevano in atto comportamenti simili non rende la certo, nemmeno a posteriori, la dirigenza bianconera meno colpevole dal punto di vista sportivo.

 

Il caso Inter – Quella di Calciopoli, diceva Enzo Biagi al Tirreno, “è una sentenza pazzesca, e non perché il calcio sia un ambiente pulito. Una sentenza pazzesca perchè costruita sul nulla, su intercettazioni difficilmente interpretabili e non proponibili in un procedimento degno di tal nome, una sentenza pazzesca perché punisce chi era colpevole solo di vivere in un certo ambiente. E mi chiedo: cui prodest? A chi giova il tutto? Perchè tutto è uscito fuori in un determinato momento? Vuoi vedere che per coprire uno scandalo di dimensioni ciclopiche hanno individuato in Luciano Moggi il cattivo da dare in pasto al popolino?”.

Non è solo questione di partigianeria. Perché, anche se in ritardo, sono emersi poi i comportamenti border line anche della dirigenza dell'Inter. “La Juventus”, spiegherà il capo dei pm di Calciopoli, Giandomenico Lepore, a TeleLombardia, “fu la prima della quale accertammo delle responsabilità, ma gli imbrogli non erano solo della Juventus. E c'era anche un importante giro di soldi”. Tra problemi ai server delle intercettazione, elementi a disposizione ma considerati di poca consistenza legale e sparite dall'indagine, i buchi ci sono e si vedono. “Noi facevamo i baffetti: dopo ogni telefonata usavamo il verde se le conversazioni erano ininfluenti, l’arancione se c'era qualche cosettina. Col rosso parlavano di calcio (nel senso, cose che potevano interessare all’inchiesta, ndr)” racconta un investigatore di Calciopoli, che vuole rimanere anonimo, al Corriere dello Sport.

“Poi facevamo un rapido riassunto, un brogliaccio. Ogni telefonata aveva il suo brogliaccio, nome cognome e di cosa parlavano, se era interessante. C'era una cartellina con il nome. Poi c'erano Auricchio (il tenente colonnello del Nucleo Investigativo dei Carabinieri, ndr) e Di Laroni (maresciallo capo dei Carabinieri) che decidevano cosa mettere o non mettere nell'informativa”.

Cultura sportiva – Le intercettazioni, però, finiranno sul Libro Nero del calcio, pubblicato dall'Espresso. Con quella fuga di notizie, conclude Lepore, “ la nostra inchiesta fu bruciata. La fuga di notizie avviene da persone estranee che hanno, però, interesse a bloccare le indagini. E se non potemmo portare avanti altri aspetti di quell’inchiesta è perché dopo quella pubblicazione i telefoni cominciarono a tacere”. E i dubbi continuarono a crescere, intorno a un'indagine con troppe ombre che ancora a dieci anni di distanza inquieta e polarizza, come ogni discorso sospeso in un Paese che gioca le partite di calcio come una guerra. Un Paese in cui, per dirla con Arrigo Sacchi, “c'è stato un ambiente con connivenze e collusioni, una cultura sportiva che non ci ha permesso di saper perdere”.

Dieci anni senza Marco Simoncelli, la fidanzata Kate: "Tutto cambiò in una manciata di secondi"
Dieci anni senza Marco Simoncelli, la fidanzata Kate: "Tutto cambiò in una manciata di secondi"
Dieci anni senza Marco Simoncelli, la fidanzata Kate: “Tutto cambiò in una manciata di secondi”
Dieci anni senza Marco Simoncelli, la fidanzata Kate: “Tutto cambiò in una manciata di secondi”
2.612 di Videonews
Dieci anni senza Marco Simoncelli, papà Paolo non dimentica: "Gli tenni la mano fino alla fine"
Dieci anni senza Marco Simoncelli, papà Paolo non dimentica: "Gli tenni la mano fino alla fine"
calendario
classifica
marcatori
Giornata 1
Giornata 2
Giornata 3
Giornata 4
Giornata 5
Giornata 6
Giornata 7
Giornata 8
Giornata 9
Giornata 10
Giornata 11
Giornata 12
Giornata 13
Giornata 14
Giornata 15
Giornata 16
Giornata 17
Giornata 18
Giornata 19
Giornata 20
Giornata 21
Giornata 22
Giornata 23
Giornata 24
Giornata 25
Giornata 26
Giornata 27
Giornata 28
Giornata 29
Giornata 30
Giornata 31
Giornata 32
Giornata 33
Giornata 34
Giornata 35
Giornata 36
Giornata 37
Giornata 38
Giornata 9
Giornata 1
Giornata 2
Giornata 3
Giornata 4
Giornata 5
Giornata 6
Giornata 7
Giornata 8
Giornata 9
Giornata 10
Giornata 11
Giornata 12
Giornata 13
Giornata 14
Giornata 15
Giornata 16
Giornata 17
Giornata 18
Giornata 19
Giornata 20
Giornata 21
Giornata 22
Giornata 23
Giornata 24
Giornata 25
Giornata 26
Giornata 27
Giornata 28
Giornata 29
Giornata 30
Giornata 31
Giornata 32
Giornata 33
Giornata 34
Giornata 35
Giornata 36
Giornata 37
Giornata 38
sabato 21 Agosto 2021 - ore 18:30
Inter
4 - 0
Genoa
Verona
2 - 3
Sassuolo
sabato 21 Agosto 2021 - ore 20:45
Empoli
1 - 3
Lazio
Torino
1 - 2
Atalanta
domenica 22 Agosto 2021 - ore 18:30
Bologna
3 - 2
Salernitana
Udinese
2 - 2
Juventus
domenica 22 Agosto 2021 - ore 20:45
Napoli
2 - 0
Venezia
Roma
3 - 1
Fiorentina
lunedì 23 Agosto 2021 - ore 18:30
Cagliari
2 - 2
Spezia
lunedì 23 Agosto 2021 - ore 20:45
Sampdoria
0 - 1
Milan
venerdì 27 Agosto 2021 - ore 18:30
Udinese
3 - 0
Venezia
venerdì 27 Agosto 2021 - ore 20:45
Verona
1 - 3
Inter
sabato 28 Agosto 2021 - ore 18:30
Atalanta
0 - 0
Bologna
Lazio
6 - 1
Spezia
sabato 28 Agosto 2021 - ore 20:45
Fiorentina
2 - 1
Torino
Juventus
0 - 1
Empoli
domenica 29 Agosto 2021 - ore 18:30
Genoa
1 - 2
Napoli
Sassuolo
0 - 0
Sampdoria
domenica 29 Agosto 2021 - ore 20:45
Milan
4 - 1
Cagliari
Salernitana
0 - 4
Roma
sabato 11 Settembre 2021 - ore 15:00
Empoli
1 - 2
Venezia
sabato 11 Settembre 2021 - ore 18:00
Napoli
2 - 1
Juventus
sabato 11 Settembre 2021 - ore 20:45
Atalanta
1 - 2
Fiorentina
domenica 12 Settembre 2021 - ore 12:30
Sampdoria
2 - 2
Inter
domenica 12 Settembre 2021 - ore 15:00
Cagliari
2 - 3
Genoa
Spezia
0 - 1
Udinese
Torino
4 - 0
Salernitana
domenica 12 Settembre 2021 - ore 18:00
Milan
2 - 0
Lazio
domenica 12 Settembre 2021 - ore 20:45
Roma
2 - 1
Sassuolo
lunedì 13 Settembre 2021 - ore 20:45
Bologna
1 - 0
Verona
venerdì 17 Settembre 2021 - ore 20:45
Sassuolo
0 - 1
Torino
sabato 18 Settembre 2021 - ore 15:00
Genoa
1 - 2
Fiorentina
sabato 18 Settembre 2021 - ore 18:00
Inter
6 - 1
Bologna
sabato 18 Settembre 2021 - ore 20:45
Salernitana
0 - 1
Atalanta
domenica 19 Settembre 2021 - ore 12:30
Empoli
0 - 3
Sampdoria
domenica 19 Settembre 2021 - ore 15:00
Venezia
1 - 2
Spezia
domenica 19 Settembre 2021 - ore 18:00
Lazio
2 - 2
Cagliari
Verona
3 - 2
Roma
domenica 19 Settembre 2021 - ore 20:45
Juventus
1 - 1
Milan
lunedì 20 Settembre 2021 - ore 20:45
Udinese
0 - 4
Napoli
martedì 21 Settembre 2021 - ore 18:30
Bologna
2 - 2
Genoa
martedì 21 Settembre 2021 - ore 20:45
Atalanta
2 - 1
Sassuolo
Fiorentina
1 - 3
Inter
mercoledì 22 Settembre 2021 - ore 18:30
Salernitana
2 - 2
Verona
Spezia
2 - 3
Juventus
mercoledì 22 Settembre 2021 - ore 20:45
Cagliari
0 - 2
Empoli
Milan
2 - 0
Venezia
giovedì 23 Settembre 2021 - ore 18:30
Sampdoria
0 - 4
Napoli
Torino
1 - 1
Lazio
giovedì 23 Settembre 2021 - ore 20:45
Roma
1 - 0
Udinese
sabato 25 Settembre 2021 - ore 15:00
Spezia
1 - 2
Milan
sabato 25 Settembre 2021 - ore 18:00
Inter
2 - 2
Atalanta
sabato 25 Settembre 2021 - ore 20:45
Genoa
3 - 3
Verona
domenica 26 Settembre 2021 - ore 12:30
Juventus
3 - 2
Sampdoria
domenica 26 Settembre 2021 - ore 15:00
Empoli
4 - 2
Bologna
Sassuolo
1 - 0
Salernitana
Udinese
0 - 1
Fiorentina
domenica 26 Settembre 2021 - ore 18:00
Lazio
3 - 2
Roma
domenica 26 Settembre 2021 - ore 20:45
Napoli
2 - 0
Cagliari
lunedì 27 Settembre 2021 - ore 20:45
Venezia
1 - 1
Torino
venerdì 01 Ottobre 2021 - ore 20:45
Cagliari
1 - 1
Venezia
sabato 02 Ottobre 2021 - ore 15:00
Salernitana
1 - 0
Genoa
sabato 02 Ottobre 2021 - ore 18:00
Torino
0 - 1
Juventus
sabato 02 Ottobre 2021 - ore 20:45
Sassuolo
1 - 2
Inter
domenica 03 Ottobre 2021 - ore 12:30
Bologna
3 - 0
Lazio
domenica 03 Ottobre 2021 - ore 15:00
Sampdoria
3 - 3
Udinese
Verona
4 - 0
Spezia
domenica 03 Ottobre 2021 - ore 18:00
Fiorentina
1 - 2
Napoli
Roma
2 - 0
Empoli
domenica 03 Ottobre 2021 - ore 20:45
Atalanta
2 - 3
Milan
sabato 16 Ottobre 2021 - ore 15:00
Spezia
2 - 1
Salernitana
sabato 16 Ottobre 2021 - ore 18:00
Lazio
3 - 1
Inter
sabato 16 Ottobre 2021 - ore 20:45
Milan
3 - 2
Verona
domenica 17 Ottobre 2021 - ore 12:30
Cagliari
3 - 1
Sampdoria
domenica 17 Ottobre 2021 - ore 15:00
Empoli
1 - 4
Atalanta
Genoa
2 - 2
Sassuolo
Udinese
1 - 1
Bologna
domenica 17 Ottobre 2021 - ore 18:00
Napoli
1 - 0
Torino
domenica 17 Ottobre 2021 - ore 20:45
Juventus
1 - 0
Roma
lunedì 18 Ottobre 2021 - ore 20:45
Venezia
1 - 0
Fiorentina
venerdì 22 Ottobre 2021 - ore 18:30
Torino
3 - 2
Genoa
venerdì 22 Ottobre 2021 - ore 20:45
Sampdoria
2 - 1
Spezia
sabato 23 Ottobre 2021 - ore 15:00
Salernitana
2 - 4
Empoli
sabato 23 Ottobre 2021 - ore 18:00
Sassuolo
3 - 1
Venezia
sabato 23 Ottobre 2021 - ore 20:45
Bologna
2 - 4
Milan
domenica 24 Ottobre 2021 - ore 12:30
Atalanta
1 - 1
Udinese
domenica 24 Ottobre 2021 - ore 15:00
Fiorentina
3 - 0
Cagliari
Verona
4 - 1
Lazio
domenica 24 Ottobre 2021 - ore 18:00
Roma
0 - 0
Napoli
domenica 24 Ottobre 2021 - ore 20:45
Inter
1 - 1
Juventus
martedì 26 Ottobre 2021 - ore 18:30
Spezia
-
Genoa
Venezia
-
Salernitana
martedì 26 Ottobre 2021 - ore 20:45
Milan
-
Torino
mercoledì 27 Ottobre 2021 - ore 18:30
Juventus
-
Sassuolo
Sampdoria
-
Atalanta
Udinese
-
Verona
mercoledì 27 Ottobre 2021 - ore 20:45
Cagliari
-
Roma
Empoli
-
Inter
Lazio
-
Fiorentina
giovedì 28 Ottobre 2021 - ore 20:45
Napoli
-
Bologna
sabato 30 Ottobre 2021 - ore 15:00
Atalanta
-
Lazio
sabato 30 Ottobre 2021 - ore 18:00
Verona
-
Juventus
sabato 30 Ottobre 2021 - ore 20:45
Torino
-
Sampdoria
domenica 31 Ottobre 2021 - ore 12:30
Inter
-
Udinese
domenica 31 Ottobre 2021 - ore 15:00
Fiorentina
-
Spezia
Genoa
-
Venezia
Sassuolo
-
Empoli
domenica 31 Ottobre 2021 - ore 18:00
Salernitana
-
Napoli
domenica 31 Ottobre 2021 - ore 20:45
Roma
-
Milan
lunedì 01 Novembre 2021 - ore 20:45
Bologna
-
Cagliari
venerdì 05 Novembre 2021 - ore 20:45
Empoli
-
Genoa
sabato 06 Novembre 2021 - ore 15:00
Spezia
-
Torino
sabato 06 Novembre 2021 - ore 18:00
Juventus
-
Fiorentina
sabato 06 Novembre 2021 - ore 20:45
Cagliari
-
Atalanta
domenica 07 Novembre 2021 - ore 12:30
Venezia
-
Roma
domenica 07 Novembre 2021 - ore 15:00
Sampdoria
-
Bologna
Udinese
-
Sassuolo
domenica 07 Novembre 2021 - ore 18:00
Lazio
-
Salernitana
Napoli
-
Verona
domenica 07 Novembre 2021 - ore 20:45
Milan
-
Inter
sabato 20 Novembre 2021 - ore 15:00
Atalanta
-
Spezia
sabato 20 Novembre 2021 - ore 18:00
Lazio
-
Juventus
sabato 20 Novembre 2021 - ore 20:45
Fiorentina
-
Milan
domenica 21 Novembre 2021 - ore 12:30
Sassuolo
-
Cagliari
domenica 21 Novembre 2021 - ore 15:00
Bologna
-
Venezia
Salernitana
-
Sampdoria
domenica 21 Novembre 2021 - ore 18:00
Inter
-
Napoli
domenica 21 Novembre 2021 - ore 20:45
Genoa
-
Roma
lunedì 22 Novembre 2021 - ore 18:30
Verona
-
Empoli
lunedì 22 Novembre 2021 - ore 20:45
Torino
-
Udinese
venerdì 26 Novembre 2021 - ore 20:45
Cagliari
-
Salernitana
sabato 27 Novembre 2021 - ore 15:00
Empoli
-
Fiorentina
Sampdoria
-
Verona
sabato 27 Novembre 2021 - ore 18:00
Juventus
-
Atalanta
sabato 27 Novembre 2021 - ore 20:45
Venezia
-
Inter
domenica 28 Novembre 2021 - ore 12:30
Udinese
-
Genoa
domenica 28 Novembre 2021 - ore 15:00
Milan
-
Sassuolo
Spezia
-
Bologna
domenica 28 Novembre 2021 - ore 18:00
Roma
-
Torino
domenica 28 Novembre 2021 - ore 20:45
Napoli
-
Lazio
martedì 30 Novembre 2021 - ore 18:30
Atalanta
-
Venezia
Fiorentina
-
Sampdoria
martedì 30 Novembre 2021 - ore 20:45
Salernitana
-
Juventus
Verona
-
Cagliari
mercoledì 01 Dicembre 2021 - ore 18:30
Bologna
-
Roma
Inter
-
Spezia
mercoledì 01 Dicembre 2021 - ore 20:45
Genoa
-
Milan
Sassuolo
-
Napoli
giovedì 02 Dicembre 2021 - ore 18:30
Torino
-
Empoli
giovedì 02 Dicembre 2021 - ore 20:45
Lazio
-
Udinese
sabato 04 Dicembre 2021 - ore 15:00
Milan
-
Salernitana
sabato 04 Dicembre 2021 - ore 18:00
Roma
-
Inter
sabato 04 Dicembre 2021 - ore 20:45
Napoli
-
Atalanta
domenica 05 Dicembre 2021 - ore 12:30
Bologna
-
Fiorentina
domenica 05 Dicembre 2021 - ore 15:00
Spezia
-
Sassuolo
Venezia
-
Verona
domenica 05 Dicembre 2021 - ore 18:00
Sampdoria
-
Lazio
domenica 05 Dicembre 2021 - ore 20:45
Juventus
-
Genoa
lunedì 06 Dicembre 2021 - ore 18:30
Empoli
-
Udinese
lunedì 06 Dicembre 2021 - ore 20:45
Cagliari
-
Torino
venerdì 10 Dicembre 2021 - ore 20:45
Genoa
-
Sampdoria
sabato 11 Dicembre 2021 - ore 15:00
Fiorentina
-
Salernitana
sabato 11 Dicembre 2021 - ore 18:00
Venezia
-
Juventus
sabato 11 Dicembre 2021 - ore 20:45
Udinese
-
Milan
domenica 12 Dicembre 2021 - ore 12:30
Torino
-
Bologna
domenica 12 Dicembre 2021 - ore 15:00
Verona
-
Atalanta
domenica 12 Dicembre 2021 - ore 18:00
Napoli
-
Empoli
Sassuolo
-
Lazio
domenica 12 Dicembre 2021 - ore 20:45
Inter
-
Cagliari
lunedì 13 Dicembre 2021 - ore 20:45
Roma
-
Spezia
venerdì 17 Dicembre 2021 - ore 18:30
Lazio
-
Genoa
venerdì 17 Dicembre 2021 - ore 20:45
Salernitana
-
Inter
sabato 18 Dicembre 2021 - ore 15:00
Atalanta
-
Roma
sabato 18 Dicembre 2021 - ore 18:00
Bologna
-
Juventus
sabato 18 Dicembre 2021 - ore 20:45
Cagliari
-
Udinese
domenica 19 Dicembre 2021 - ore 12:30
Fiorentina
-
Sassuolo
domenica 19 Dicembre 2021 - ore 15:00
Spezia
-
Empoli
domenica 19 Dicembre 2021 - ore 18:00
Sampdoria
-
Venezia
Torino
-
Verona
domenica 19 Dicembre 2021 - ore 20:45
Milan
-
Napoli
martedì 21 Dicembre 2021 - ore 18:30
Udinese
-
Salernitana
martedì 21 Dicembre 2021 - ore 20:45
Genoa
-
Atalanta
Juventus
-
Cagliari
mercoledì 22 Dicembre 2021 - ore 16:30
Sassuolo
-
Bologna
Venezia
-
Lazio
mercoledì 22 Dicembre 2021 - ore 18:30
Inter
-
Torino
Roma
-
Sampdoria
Verona
-
Fiorentina
mercoledì 22 Dicembre 2021 - ore 20:45
Empoli
-
Milan
Napoli
-
Spezia
giovedì 06 Gennaio 2022 - ore 19:00
Atalanta
-
Torino
Bologna
-
Inter
Fiorentina
-
Udinese
Juventus
-
Napoli
Lazio
-
Empoli
Milan
-
Roma
Salernitana
-
Venezia
Sampdoria
-
Cagliari
Sassuolo
-
Genoa
Spezia
-
Verona
domenica 09 Gennaio 2022 - ore 15:00
Cagliari
-
Bologna
Empoli
-
Sassuolo
Genoa
-
Spezia
Inter
-
Lazio
Napoli
-
Sampdoria
Roma
-
Juventus
Torino
-
Fiorentina
Udinese
-
Atalanta
Venezia
-
Milan
Verona
-
Salernitana
domenica 16 Gennaio 2022 - ore 15:00
Atalanta
-
Inter
Bologna
-
Napoli
Fiorentina
-
Genoa
Juventus
-
Udinese
Milan
-
Spezia
Roma
-
Cagliari
Salernitana
-
Lazio
Sampdoria
-
Torino
Sassuolo
-
Verona
Venezia
-
Empoli
domenica 23 Gennaio 2022 - ore 15:00
Cagliari
-
Fiorentina
Empoli
-
Roma
Genoa
-
Udinese
Inter
-
Venezia
Lazio
-
Atalanta
Milan
-
Juventus
Napoli
-
Salernitana
Spezia
-
Sampdoria
Torino
-
Sassuolo
Verona
-
Bologna
domenica 06 Febbraio 2022 - ore 15:00
Atalanta
-
Cagliari
Bologna
-
Empoli
Fiorentina
-
Lazio
Inter
-
Milan
Juventus
-
Verona
Roma
-
Genoa
Salernitana
-
Spezia
Sampdoria
-
Sassuolo
Udinese
-
Torino
Venezia
-
Napoli
domenica 13 Febbraio 2022 - ore 15:00
Atalanta
-
Juventus
Empoli
-
Cagliari
Genoa
-
Salernitana
Lazio
-
Bologna
Milan
-
Sampdoria
Napoli
-
Inter
Sassuolo
-
Roma
Spezia
-
Fiorentina
Torino
-
Venezia
Verona
-
Udinese
domenica 20 Febbraio 2022 - ore 15:00
Bologna
-
Spezia
Cagliari
-
Napoli
Fiorentina
-
Atalanta
Inter
-
Sassuolo
Juventus
-
Torino
Roma
-
Verona
Salernitana
-
Milan
Sampdoria
-
Empoli
Udinese
-
Lazio
Venezia
-
Genoa
domenica 27 Febbraio 2022 - ore 15:00
Atalanta
-
Sampdoria
Empoli
-
Juventus
Genoa
-
Inter
Lazio
-
Napoli
Milan
-
Udinese
Salernitana
-
Bologna
Sassuolo
-
Fiorentina
Spezia
-
Roma
Torino
-
Cagliari
Verona
-
Venezia
domenica 06 Marzo 2022 - ore 15:00
Bologna
-
Torino
Cagliari
-
Lazio
Fiorentina
-
Verona
Genoa
-
Empoli
Inter
-
Salernitana
Juventus
-
Spezia
Napoli
-
Milan
Roma
-
Atalanta
Udinese
-
Sampdoria
Venezia
-
Sassuolo
domenica 13 Marzo 2022 - ore 15:00
Atalanta
-
Genoa
Fiorentina
-
Bologna
Lazio
-
Venezia
Milan
-
Empoli
Salernitana
-
Sassuolo
Sampdoria
-
Juventus
Spezia
-
Cagliari
Torino
-
Inter
Udinese
-
Roma
Verona
-
Napoli
domenica 20 Marzo 2022 - ore 15:00
Bologna
-
Atalanta
Cagliari
-
Milan
Empoli
-
Verona
Genoa
-
Torino
Inter
-
Fiorentina
Juventus
-
Salernitana
Napoli
-
Udinese
Roma
-
Lazio
Sassuolo
-
Spezia
Venezia
-
Sampdoria
domenica 03 Aprile 2022 - ore 15:00
Atalanta
-
Napoli
Fiorentina
-
Empoli
Juventus
-
Inter
Lazio
-
Sassuolo
Milan
-
Bologna
Salernitana
-
Torino
Sampdoria
-
Roma
Spezia
-
Venezia
Udinese
-
Cagliari
Verona
-
Genoa
domenica 10 Aprile 2022 - ore 15:00
Bologna
-
Sampdoria
Cagliari
-
Juventus
Empoli
-
Spezia
Genoa
-
Lazio
Inter
-
Verona
Napoli
-
Fiorentina
Roma
-
Salernitana
Sassuolo
-
Atalanta
Torino
-
Milan
Venezia
-
Udinese
sabato 16 Aprile 2022 - ore 15:00
Atalanta
-
Verona
Cagliari
-
Sassuolo
Fiorentina
-
Venezia
Juventus
-
Bologna
Lazio
-
Torino
Milan
-
Genoa
Napoli
-
Roma
Sampdoria
-
Salernitana
Spezia
-
Inter
Udinese
-
Empoli
domenica 24 Aprile 2022 - ore 15:00
Bologna
-
Udinese
Empoli
-
Napoli
Genoa
-
Cagliari
Inter
-
Roma
Lazio
-
Milan
Salernitana
-
Fiorentina
Sassuolo
-
Juventus
Torino
-
Spezia
Venezia
-
Atalanta
Verona
-
Sampdoria
domenica 01 Maggio 2022 - ore 15:00
Atalanta
-
Salernitana
Cagliari
-
Verona
Empoli
-
Torino
Juventus
-
Venezia
Milan
-
Fiorentina
Napoli
-
Sassuolo
Roma
-
Bologna
Sampdoria
-
Genoa
Spezia
-
Lazio
Udinese
-
Inter
domenica 08 Maggio 2022 - ore 15:00
Fiorentina
-
Roma
Genoa
-
Juventus
Inter
-
Empoli
Lazio
-
Sampdoria
Salernitana
-
Cagliari
Sassuolo
-
Udinese
Spezia
-
Atalanta
Torino
-
Napoli
Venezia
-
Bologna
Verona
-
Milan
domenica 15 Maggio 2022 - ore 15:00
Bologna
-
Sassuolo
Cagliari
-
Inter
Empoli
-
Salernitana
Juventus
-
Lazio
Milan
-
Atalanta
Napoli
-
Genoa
Roma
-
Venezia
Sampdoria
-
Fiorentina
Udinese
-
Spezia
Verona
-
Torino
domenica 22 Maggio 2022 - ore 15:00
Atalanta
-
Empoli
Fiorentina
-
Juventus
Genoa
-
Bologna
Inter
-
Sampdoria
Lazio
-
Verona
Salernitana
-
Udinese
Sassuolo
-
Milan
Spezia
-
Napoli
Torino
-
Roma
Venezia
-
Cagliari
Pos.
V
P
S
Pti
1
Napoli
8
1
0
25
2
Milan
8
1
0
25
3
Inter
5
3
1
18
4
Roma
5
1
3
16
5
Atalanta
4
3
2
15
6
Juventus
4
3
2
15
7
Fiorentina
5
0
4
15
8
Lazio
4
2
3
14
9
Bologna
3
3
3
12
10
Empoli
4
0
5
12
11
Verona
3
2
4
11
12
Torino
3
2
4
11
13
Sassuolo
3
2
4
11
14
Udinese
2
4
3
10
15
Sampdoria
2
3
4
9
16
Venezia
2
2
5
8
17
Spezia
2
1
6
7
18
Genoa
1
3
5
6
19
Cagliari
1
3
5
6
20
Salernitana
1
1
7
4
8
Immobile (Lazio)
7
Dzeko (Inter)
6
Pedro (Cagliari)
Destro (Genoa)
Simeone (Verona)
5
Vlahovic (Fiorentina)
Martínez (Inter)
Osimhen (Napoli)
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni