L'Inter pensa già al futuro. Se in campo la squadra di Mancini farà il possibile per chiudere la stagione nel migliore dei modi, provando a conquistare l'Europa, la scoietà nerazzurra sta cercando di mettere le basi per la squadra della prossima annata. Ausilio e company sono pronti ad una mini rivoluzione che, sfruttando le indicazioni del mister jesino, dovrà restituire compattezza e competitività alla squadra del capoluogo lombardo. Per quanto riguarda il reparto difensivo l'Inter ritenterà l'assalto a Domagoj Vida, difensore della Dinamo Kiev e della Nazionale croata che piace molto a Mancini e che già nell'ultima sessione di mercato è stato oggetto delle attenzioni degli osservatori dell'Inter. Vida, classe '89, è un giocatore molto duttile capace di ricoprire più ruoli in difesa giocando sia come esterno che come centrale. Forte fisicamente, il giocatore cresciuto nell'Osijek ha vestito nella sua carriera le maglie di Bayer Leverkusen Dinamo Zagabria e infine Dinamo Kiev, collezionando anche 24 presenze con la Nazionale croata.

Vida strizza l'occhio all'Inter. I nerazzurri potrebbero puntare su un doppio colpo con la Dinamo Kiev, visto che piace molto anche l'altro perno della difesa ucraina Aleksandar Dragovic. Per il Nazionale austriaco e Vida, il club del presidente Thohir potrebbe mettere sul piato una cifra vicina ai 15-18 milioni di euro per convincere la dirigenza ucraina. Più facile invece convincere i calciatori e in particolare Vida che nel post partita di Croazia-Norvegia, ha così commentato le voci sull'interesse dell'Inter: "L'Inter? Non lo so, queste cose non le so – ha dichiarato a "La Gazzetta dello Sport" Certo che mi piacerebbe mettere la maglia dell'Inter, moltissimo". Da qui a giugno dunque l'Inter aumenterà il pressing di mercato nei confronti del club di Kiev per strappare il sì del calciatore croato che potrebbe puntellare la difesa di Mancini punto debole in questa stagione.