La prima preoccupazione di Marco Giampaolo è quella di fermare il Milan: atteso a Marassi per l'ottavo di finale di Coppa Italia. Nella conferenza stampa andata in scena nelle scorse ore, il tecnico ha però commentato anche le ultime notizie di mercato: soprattutto il ritorno in blucerchiato di Manolo Gabbiadini: "Ha già giocato qui, la gente lo conosce e aspetto di vederlo integrato con gli altri – ha spiegato l'allenatore blucerchiato – Non avevamo problemi di realizzazione, il nostro obiettivo era costruire un attacco di un certo livello e con il suo acquisto ci siamo riusciti".

"Se ci aiuterà a migliorare? Non lo so, non credo nei miglioramenti a gennaio – ha aggiunto Giampaolo- Non abbiamo acquistato Koulibaly o Pjanic. Per me non è un'ala, non è uno che può giocare largo. Abbiamo un titolare in più, Gabbiadini aumenta il numero di alternative e la competitività all'interno del gruppo". Alla vigilia del match con i rossoneri, il tecnico ha dunque dato il suo benvenuto all'ex Southampton e festeggiato anche l'altro colpo di mercato del presidente Massimo Ferrero.

La felicità di Gabbiadini

In attesa di poter finalmente tornare in campo al "Ferraris", Gabbiadini ha intanto celebrato il suo ritorno in blucerchiato postando una fotografia su Twitter, che lo ritrae con la maglia blucerchiata nella sede della società ligure: "La maglia più bella del mondo, il mare, il calore della gente. Che bello essere di nuovo qui. Come se non fossi mai andato via".

Poco prima dello sbarco a Genova dell'attaccante, il club doriano aveva inoltre reso ufficiale anche l'arrivo di un altro giocatore, che si aggregherà alla squadra di Giampaolo dalla prossima estate: Morten Thorsby. Il ventiduenne centrocampista norvegese, prelevato dall'Heerenveen, ha infatti firmato con la Sampdoria un contratto fino al 2023 e raggiungerà i suoi nuovi compagni al termine dell'attuale stagione.