Mancano ancora tre mesi abbondanti alla fine della stagione, ma Aurelio De Laurentiis guarda già oltre e pensa al Napoli che verrà. Le ultime notizie relative alle trattative del club partenopeo, parlano di forti investimento nel corso della prossima finestra estiva di mercato. A confermare l'indiscrezione, ci ha pensato lo stesso presidente azzurro direttamente da Zurigo, dove si trova per seguire da vicino la squadra in occasione dei sedicesimi di finale di Europa League.

"Sarà un estate ‘Ancelottiana' – ha spiegato il patron ai giornalisti presenti in Svizzera – Quando Carlo è arrivato non poteva rivoluzionare tutto, ma in estate ci saranno due-tre cambi importanti. Hamsik? E' tutto a posto, è un giocatore del Dalian Yifang. Ce lo siamo tenuti stretto tutti questi anni. Lo voleva Moratti, lo voleva Allegri sia quando era al Milan che oggi alla Juventus. In estate mi aveva parlato della Cina, gli risposi che capivo l'occasione ma anche che c'era un nuovo allenatore e dovevo capire come si sarebbe organizzato. Mi auguro di avere l'occasione di salutarlo con i tifosi durante la pausa del campionato cinese".

I possibili colpi di mercato

Capire oggi quali saranno i colpi estivi del Napoli è difficile, anche perché bisognerà capire quali altri giocatori lasceranno eventualmente Castel Volturno dopo il centrocampista slovacco. Gli innesti promessi dal presidente potrebbero arrivare a colmare le lacune in ogni zona del campo. Blindata la porta con Meret, la società partenopea potrebbe andare a caccia di un forte centrale da affiancare a Koulibaly (de Ligt dell'Ajax, se non andrà alla Juventus, sarebbe il profilo ideale), un centrocampista che possa colmare il vuoto lasciato da Hamsik (Barella è il sogno) e un attaccante esterno in grado di garantire qualità e quantità come Lozano del Psg Eindhoven: giocatore che piace molto ad Ancelotti.

L'eventuale vittoria nell'Europa League, garantirebbe inoltre al club campano una maggior liquidità economica da reinvestire sul mercato: "Se dovessimo arrivare a vincerla allora i conti potrebbero tornare in equilibrio – ha ammesso De Laurentiis – Se ho promesso qualcosa ai giocatori in caso di vittoria? Qui c'è gente che guadagna 12 mln lordi a stagione. C'è bisogno di avere anche un incentivo?".