Per noi vale quanto Cristiano Ronaldo. E' stata più o meno questa la risposta che il Napoli ha dato al Psg dinanzi alla maxi offerta per strappare Allan anche a gennaio. La somma richiesta dai partenopei? Cento milioni di euro. Una cifra pazzesca per il 28ennne centrocampista brasiliano che negli ultimi anni ha visto crescere la propria quotazione in maniera esponenziale (50 milioni, secondo Transfermarkt). Ma davvero il Paris Saint-Germain è pronto a un esborso del genere? E soprattutto, può davvero permetterselo considerati i paletti del Fairplay Finanziario sul quale la Uefa ha stretto le maglie? Ecco quali sono le (possibili) cifre dell'affare e come il club transalpino ipotizza di agire per dribblare la marcatura serrata a bilancio da parte della commissione.

Quanto offre il Psg al Napoli e ad Allan

Allan ha rinnovato il contratto il Napoli a marzo scorso prolungando il proprio accordo fino al 2023 e suggellando l'intesa con un aumento di stipendio robusto: 2 milioni netti che possono lievitare con l'innesco di una serie di bonus. Ottanta milioni di euro circa più altri 10 di bonus per fare all-in: è questa la proposta indecente che si completa con l'ingaggio da circa 8 milioni netti a stagione (più del doppio di quanto guadagna attualmente l'ex Udinese).

Prendere Allan col trucco alla Mbappé (o sacrificare Neymar)

Il quotidiano Le Parisien svela un retroscena non di poco conto: allo stato dei fatti, considerati i vincoli imposti dal Fairplay finanziario, il Psg non può permettersi un investimento superiore ai 30 milioni di euro col rischio – in caso di sforamento – di incorrere in sanzioni durissime. Ecco perché – come accaduto con Mbappé del Monaco – la formula da adottare sarebbe quella del prestito con obbligo di riscatto a giugno. Il giornale francese, però, azzarda un'ipotesi tanto clamorosa quanto grottesca: ovvero, che nemmeno questo escamotage potrebbe bastare con la società che si ritroverebbe addirittura a vendere Neymar.

Allan può rinnovare ancora col Napoli?

Ancelotti considera il brasiliano una pedina intoccabile e l'obiettivo è avere in rosa un altro calciatore che abbia le stesse caratteristiche per dare maggiore spessore alla mediana. Il tecnico potrebbe accettare il sacrificio del sudamericano solo se al suo posto arrivasse Barella (operazione difficile al momento). Il Napoli può nulla rispetto alla proposta che arriva da Parigi? Molto dipende dalla volontà del calciatore ma un tentativo per rinnovare ulteriormente il contratto a cifre superiori lo si farà.