I pochi minuti giocati da Carlos Bacca a Madrid, in occasione del "Trofeo Bernabeu" potrebbero esser stati gli ultimi in maglia rossonera. Le ultime notizie relative alle trattative di mercato del Milan, raccontano infatti del pressing dello Sporting Lisbona per l'attaccante colombiano. Come rilanciato dal Portogallo, il club della capitale e il Milan avrebbero già trovato l'accordo per il prestito con diritto di riscatto del "Peluca".

Elogiato da Gattuso per la vivacità con cui si è mosso in campo contro il Real Madrid, Carlos Bacca è dunque ad un bivio importante della sua estate. Protagonista nell'ultima annata di una buona stagione in Spagna, il colombiano vorrebbe vorrebbe tornare al Villarreal, ma la società del sottomarino giallo non pare intenzionata a sborsare la cifra chiesta da Leonardo e Maldini per l'acquisto definitivo: 13/15 milioni di euro.

Manca solo l'ok del giocatore

Ad approfittare di questo stallo, e della necessità del Milan di vendere il giocatore e far cassa, è dunque lo Sporting Lisbona: tornato a respirare un clima tranquillo, dopo il clamoroso agguato dei tifosi nei confronti dei giocatori e dopo la farsa Mihajlovic, assunto ed esonerato nel giro di poche ore. Secondo il quotidiano lusitano "A Bola", l'intesa tra le due società permetterebbe a Bacca di mantenere il suo ingaggio attuale: oltre 3 milioni di euro, divisi tra Milan e Sporting.

Il nome di Bacca sarebbe infine uscito anche in una presunta offerta, fatta nelle sorrise ore, dal club rossonero allo stesso Villarreal. Interessato all'attaccante esterno Castillejo, Leonardo e Maldini avrebbero proposto agli spagnoli il cartellino di Bacca più 18 milioni di euro per il ventitreenne di Malaga. Un'offerta rispedita al mittente dal Villarreal che, per il suo gioiello, chiede 25 milioni di euro senza nessuna contropartita tecnica.