Le amichevoli estive spesso regalano tiepide emozioni. La sfida tra il Real Madrid e il Milan, per il "Trofeo Bernabeu" ha invece offerto uno spettacolo suggestivo e per alcuni versi imperdibile. Al di là del debutto di Gonzalo Higuain, ex di turno e nuovo bomber rossonero, è stata la presenza in tribuna di Paolo Maldini a riscaldare la serata di Madrid. Il siparietto con Sergio Ramos al termine della gara, è stato infatti un momento che rimarrà impresso nella storia leggendaria della bandiera rossonera.

"Sergio Ramos ha sempre dichiarato che sono il suo idolo, sicuramente è attualmente il difensore centrale più forte del mondo – ha dichiarato Maldini a "Milan Tv", dopo il gesto del cappello del giocatore spagnoloLa squadra ha giocato molto bene, peccato solo per il risultato. Affrontare il Real Madrid in casa sua è stata un'esperienza forte, importante per la crescita".

L'elogio al Pipita

"Paragonarsi al Real Madrid, oggi, è suggestivo ma è poco reale – ha continuato Maldini – Dobbiamo essere consapevoli dei nostri limiti. Ora, dopo qualche giorno di riposo, ci prepareremo al 100% per il campionato". Il nuovo braccio destro di Leonardo, che nelle prossime ore sarà impegnato insieme al brasiliano per le ultime operazioni di mercato, ha poi commentato la prova di Gonzalo Higuain: "Ha fatto una grande partita, ha giocato benissimo e non solo per la ricerca del gol ma anche in appoggio alla squadra. È stato molto lucido, è un centravanti vero".

I complimenti del Direttore Sviluppo Strategico Area Sport del Milan, hanno infine toccato Rino Gattuso. A poche giornate dall'inizio del campionato e dalla prima gara con il Genoa, anche il mister milanista ha dimostrato di essere già in forma: "Non è cambiato tanto rispetto al giocatore, è più responsabile perché in panchina devi esserlo ma il carattere è sempre quello".