Il Real Madrid batte il Milan 3-1 e vince per la ventottesima volta il Trofeo Bernabeu, che quest’anno rappresentava una sorta di spareggio tra ‘blancos’ e rossoneri, che si erano affrontati quattro volte in questa manifestazione, con un bilancio pari (’79 e ’99 successo Real, ’88 e ’90 Milan). La squadra di Gattuso ha disputato un buonissimo match, ma è finita k.o. contro i Campioni d’Europa. Splendido il gol di Higuain.

Modric è in panchina, Ronaldo è stato ceduto, ma il Real per nove undicesimi è la squadra che ha vinto le ultime tre Champions, in campo Isco e Asensio. Gattuso lancia subito Higuain, a cui affianca Suso e Borini, ma non Caldara, in difesa c’è Musacchio. Al 2’ Campioni d’Europa già avanti, gol di Benzema. Il francese riceve da Carvajal e con un gran tiro non lascia scampo a Donnarumma. La reazione del Milan non si fa attendere e il pari è immediato. Borini ci prova, Navas respinge, Higuain si fionda sul pallone e pareggia, 1-1.

I ritmi sono altissimi, non sembra un’amichevole estiva. Il Real per un abbondante quarto d’ora è padrone dell’incontro, ma Donnarumma c’è. I rossoneri dopo la mezz’ora ci provano due volte sempre con Bonaventura, il sorpasso non arriva. Quando i ritmi si abbassano e il pari sembra il risultato dei primi quarantacinque minuti giunge il 2-1, la firma è di Gareth Bale, che dopo aver segnato alla Roma si ripete contro un’altra squadra italiana.

Il Real pensa alla Supercoppa e nell’intervallo lascia fuori Marcelo e Casemiro, mentre Gattuso toglie Broini e manda in campo Cutrone. Occasioni giungono da ambo le parti. Bonaventura per due volte sfida Navas, ma il pari non arriva. Gattuso manda in campo poi Caldara e Calhanoglu, mentre Lopetegui toglie pure Casemiro. Bacca prende il posto di Higuain e si divora il gol del pareggio. Il Milan c’è, sembra anche molto più pimpante, Navas dice di no a Cutrone. Al 78’ entra pure Modric, che fa una breve sgambata per la Supercoppa e definitivamente esce dal mercato. Il croato cerca il gol fino all’ultimo, Donnarumma glielo nega, ma non riesce a dire di no pure a Mayoral, finisce 3-1.