Il Milan sta perdendo pezzi in serie. Strinic non ha mai giocato a causa di un problema cardiaco, Caldara starà fuori tre mesi, Biglia addirittura quattro. Hanno problemi anche Calabria, Bonaventura, Musacchio, Calhanoglu, che una la gioca e una no, e Higuain, a forte rischio per la Juventus. Non sarà facile fare la formazione per Gattuso per la super sfida di domenica sera. Il tecnico ai suoi dirigenti ha chiesto rinforzi a gennaio e Leonardo starebbe già lavorando per riportare in Serie A Pato e Paredes.

Il Milan pensa a Pato

Certo gennaio è lontano, domenica prossima c’è la Juve e da oggi fino all’apertura del mercato i rossoneri dovranno giocare undici partite, coppe comprese, quindi in un certo senso per il Milan sarebbe meglio non guardare così avanti. Ma i rossoneri sono costretti a muoversi. In avanti serve un’alternativa a Higuain e Cutrone e secondo il ‘Corriere dello Sport’ il Milan potrebbe riprendersi Alexandre Pato, che proprio Leonardo portò in Italia nel 2007. Il brasiliano, classe 1989, giocherà l’ultima partita di campionato con il Tianjin Quanjin la settimana prossima poi dovrà decidere cosa fare. Il suo contratto scade a dicembre 2019, dunque o rinnovo o addio.

Quanto guadagna Pato in Cina

Il Milan pensa al ‘Papero’ che sicuramente sarebbe contento di ritornare nel calcio che conta, da cui è uscito prematuramente e dopo una serie di brutte annate ma per farlo dovrebbe anche ridursi notevolmente l’ingaggio, adesso guadagna 9 milioni netti.

Paredes il sogno di mercato

L’infortunio di Biglia toglie il regista ai rossoneri che adesso hanno bisogno di un centrocampista che coniughi qualità e quantità. Gattuso avrebbe chiesto Leandro Paredes, ex della Roma che gioca con lo Zenit e che già la scorsa estate aveva espresso il desiderio di ritornare in Serie A. Lo Zenit non lo cede per meno di 30 milioni di euro.

L’ex Roma è nel mirino del Milan.
in foto: L’ex Roma è nel mirino del Milan.