Quattro mesi di stop. Un brutto colpo per il Milan e per Lucas Biglia che adesso dovrà affrontare una lunga riabilitazione per guarire del tutto dal problema muscolare che lo ha bloccato. Il centrocampista ha subito una lesione della giunzione miotendinea del gemello mediale del polpaccio destro che ha reso necessario un intervento chirurgico. L’operazione, eseguita oggi in Finlandia dal Professor Sakari Orava alla presenza del responsabile sanitario del Milan (il dottor Stefano Mazzoni), è andata bene e dall'entourage rossonero fanno sapere che è perfettamente riuscita.

Una situazione, quella di Biglia, che era apparsa subito preoccupante. Era stato lo stesso allenatore, Gennaro Gattuso, ha esprimere grandi perplessità sulle condizioni del calciatore che nella storia dei suoi infortuni ha già sofferto per problemi muscolari al polpaccio. "Ha avuto una ricaduta su una cicatrice vecchia. E' molto sofferente e in lacrime", così il tecnico rossonero aveva definito la condizione psico-fisica di Biglia che era stato costretto a fermarsi nell'immediata vigilia della sfida con il Genoa. Nemmeno lui, forse, credeva di andare incontro a uno stop di tale portata.

La storia degli infortuni di Luca Biglia negli ultimi anni (fonte transfermarkt.it)
in foto: La storia degli infortuni di Luca Biglia negli ultimi anni (fonte transfermarkt.it)

Storia degli infortuni di Lucas Biglia. A giudicare dalla tabella che riepiloga tutti gli stop degli ultimi anni (dalla stagione 2014/2015 a oggi), il dato che emerge fotografa anzitutto la sofferenza muscolare – in particolare al polpaccio – dell'argentino. Tra settembre e ottobre del 2016 i ‘fastidi' maggiori che lo obbligarono a 1 mese di stop e a 5 gare saltate. Quella zona del corpo è il tallone d'Achille dell'ex mediano della Lazio. Quando indossava la maglia dei capitolini gli è successo per 3 nel complesso di restare fermo: per 2 consecutive nel 2016 (quasi 2 mesi fuori nel complesso, 8 partite saltate) e un'altra ancora nel 2015 (31 giorni di stop, 6 incontri fuori).

La tabella degli infortunati in casa Milan. Compreso Biglia, sono ben 6 i calciatori costretti a marcare visita per acciacchi di varia natura e gravità. ‘Jack' Bonaventura è fermo per un'infiammazione a un ginocchio (condizione da valutare); Calabria è bloccato da un problema alla caviglia (da valutare); Higuain (contusione alla schiena, anche per lui condizioni da valutare) rè in dubbio per la sfida con la Juventus di domenica sera. Più lunghi e difficili, invece, i casi di Caldara (lesione al tendine d'Achille,  rientro gennaio) e Strinic (problema cardiaco, rientro non definito).