Arrivare per prima sui parametri zero migliori e farli rendere al meglio in bianconero, è diventato per la dirigenza della Juventus un "modus operandi" decisivo. Le ultime notizie di mercato del club campione d'Italia, parlano infatti della caccia della società piemontese ad Aaron Ramsey: centrocampista dell'Arsenal in scadenza di contratto nel prossimo giugno. Dopo i colpi degli anni scorsi (Pirlo, Khedira, Dani Alves ed Emre Can), il gallese può essere dunque il nuovo affare di mercato della Juventus.

Paratici e gli altri uomini mercato ci stanno già lavorando, anche se non sarà facile trovare una soluzione alla richiesta economica del ventottenne ex Cardiff City: 10 milioni di euro all'anno. Un problema non da poco, che la Juventus sta cercando di "aggirare" con una formula di contratto legata alle presenze.

La proposta della Juventus e la voglia d'Italia del gallese

Come evidenziato da "Tuttosport", la nuova offerta quadriennale della Juventus potrebbe infatti essere di 6,5 milioni di euro come ingaggio base che però salirebbe sino a 7 (giocando il 50% delle partite) o a 8 (giocando il 70% delle partite). Il tutto al netto della commissione di 9 milioni di euro, pagabili in più anni, che andrebbe all'agenzia che cura gli interessi del giocatore gallese.

Lo scoglio dell'ingaggio è reale, ma dalle parti della Continassa la fiducia degli uomini bianconeri cresce di giorno in giorno e tutti sono pronti a scommettere sull'arrivo di Ramsey nella prossima estate. Anche le indiscrezioni che filtrano da Londra non lascerebbero molti dubbi sull'esito positivo dell’affare. Il centrocampista è attratto dall'idea di giocare in Italia e potrebbe anche accettare l'offerta a salire della Juventus o limare verso il basso le sue richieste economiche