Dopo aver piazzato il suo baby gioiello olandese, Mino Raiola ha lanciato un messaggio alla Juventus e all'Europa intera: "Moise Kean è sullo stesso piano di de Ligt. È un grande campione". Atteso da un rinnovo con il club bianconero, che continua a tardare, l'attaccante classe 2000 è uno dei protagonisti delle ultime notizie di calciomercato del club campione d'Italia. Sono infatti molte le società che hanno pensato a lui che possibile rinforzo per il reparto offensive, e alcune di queste arrivano direttamente dalla prestigiosa Premier League.

Le recenti indiscrezioni rilanciate dai tabloid britannici, raccontano infatti di un interesse sempre più forte di Arsenal, Everton e Manchester United. Come riportato dall'edizione odierna del "Daily Mail", per Moise Kean i "Gunners" avrebbero addirittura messo sul piatto una cifra tra i 35/40 milioni di euro: un'offerta che però non prevederebbe quella clausola di ‘recompra' chiesta dalla Juventus per mantenere il controllo del giocatore.

Il nodo della "recompra"

Complici le difficoltà riscontrate nel vendere Mandzukic e Higuain, la Juventus sta dunque seriamente pensando di sacrificare Kean per alleggerire un po' la rosa e rientrare parzialmente dei grandi investimenti fatti fino ad ora. Un'idea che era nata già nelle scorse settimane, quando anche Ajax e Barcellona (che avrebbe poi girato in prestito Kean al Siviglia) si erano informate sulla situazione del giovane attaccante juventino.

Nelle prossime ore Paratici e la dirigenza piemontese valuteranno con attenzione come comportarsi di fronte a queste offerte. Il nodo rimane la "recompra" che la Juventus vorrebbe inserire nell'accordo. Un problema non di poco conto, che Mino Raiola cercherà di risolvere a breve per dare la possibilità al suo assistito di mettere un punto esclamativo sul suo prossimo futuro.