In casa Juve tiene banco la questione allenatore, con Sarri ormai a un passo dalla panchina bianconera e il sogno Guardiola non ancora del tutto sfumato. Ma oltre a scegliere chi sarà il tecnico per la prossima stagione, il direttore sportivo Fabio Paratici è all'opera anche per completare la rosa e vorrebbe regalare al nuovo allenatore un grande colpo a centrocampo. L'obiettivo numero uno, dichiarato, è Paul Pogba: per lasciarlo andare, lo United vuole 150 milioni. Ma i Red Devils non giocheranno in Champions League il prossimo anno, e questo potrebbe riaccendere ancora di più la voglia di Juve del francese, che non ha mai nascosto di vedere di buon occhio un ritorno all'ombra della Mole.

Le possibili cessioni per arrivare a Pogba

In attesa di conoscere l'impostazione tattica che il nuovo allenatore vorrà dare alla nuova Juventus, la rosa dei bianconeri conta comunque alcuni "esuberi" che potrebbero essere sacrificati per arrivare al campione francese. Il primo della lista è Mario Mandžukić: l'ariete croato, chiodo fisso di Massimiliano Allegri, rischia di trovare meno spazio con l'addio del tecnico toscano. Nonostante abbia da poco rinnovato fino al 2021, l'attaccante piace al Borussia Dortmund, oltre ad alcuni club cinesi.

Un altro che rischia di trovare poco spazio il prossimo anno è Mattia Perin. L'estremo difensore ex Genoa è rimasto spesso all'ombra di Szczesny ed è sceso in campo soltanto 9 volte in stagione, tra l'altro non lasciando il segno con prestazioni convincenti e subendo 8 reti. Si fa largo l'ipotesi di uno scambio con Reina, che riabbraccerebbe il suo ex tecnico Sarri nel caso sia lui a spuntarla nella corsa alla panchina bianconera. Fatto sta che Perin chiede spazio e potrebbe interessare anche a Roma e Milan.

I numeri stagionali di Mattia Perin (fonte: transfermarkt)
in foto: I numeri stagionali di Mattia Perin (fonte: transfermarkt)

La pedina che potrebbe ingrossare maggiormente le casse dei bianconeri è però Joao Cancelo. Il portoghese piace al Manchester City, che sarebbe disposto a mettere sul piatto una cifra vicina ai 50 milioni per portarlo via da Torino. In Premier League potrebbe finire anche Cuadrado: col contratto in scadenza nel 2020, il colombiano potrebbe ritornare nel campionato inglese dove diverse squadre lo apprezzano per le sue doti da velocista.

La stagione di Paul Pogba

Dopo l'esonero dalla panchina dello United di José Mourinho – con il quale Pogba non era in ottimi rapporti – il francese ha ritrovato serenità e continuità di prestazioni, chiudendo la stagione con 47 presenze, 16 reti e 11 assist. Il Polpo è tornato ad essere se stesso, abbinando alla sua straordinaria fisicità il dribbling, la qualità nei passaggi e – soprattutto – la specialità della casa: il tiro dalla distanza. Pogba andrebbe ad essere il centrocampista di sostanza e qualità che manca nella mediana della Juventus, che con l'innesto di Ramsey ha deciso di puntare sul palleggio e sugli inserimenti piuttosto che sulla fisicità, come successo invece negli ultimi anni.