Da sinistra verso destra, Alia Guagni, Giulia Orlandi, il tecnico Sauro Fattori, e Patrizia Panico. (Foto da Twitter @acffiorentina)
in foto: Da sinistra verso destra, Alia Guagni, Giulia Orlandi, il tecnico Sauro Fattori, e Patrizia Panico. (Foto da Twitter @acffiorentina)

Qualcosa si muove nel calcio femminile italiano: per la prima volta, infatti, una squadra professionista maschile parteciperà alla prossima Serie A femminile. Si tratta della Fiorentina, che parteciperà al campionato 2015/2016 con il nome di Fiorentina Womens: guida tecnica affidata a Sauro Fattori, ex-calciatore viola che già dal 2012 allenava il Firenze femminile, la società dalla quale la Fiorentina ha acquisito il titolo sportivo per disputare la massima serie femminile.

Entusiasmo in casa viola alle stelle, visto che oltre all'annuncio della nascita della sezione rosa è arrivato anche il primo acquisto: Patrizia Panico, bomber storico del calcio femminile italiano e della nazionale. La calciatrice romana lascia così il Verona, con il quale aveva vinto lo scudetto la scorsa stagione, per sposare il nuovo progetto viola. Lo scorso anno, la compagine toscana aveva già stravolto i pronostici, concludendo al 5° posto la stagione. Il nuovo corso inizierà (le date ufficiali non sono ancora state rese note) con ogni probabilità ad ottobre: ai nastri di partenza si presenteranno dodici squadre, in rappresentanza di ben dieci regioni. Alle campionesse d'Italia del Verona, guidato dal bomber Melania Gabbiadini (sorella di Manolo), ed allo stesso Firenze, le candidate allo scudetto sono il Brescia ed il Mozzanica (Bergamo). Le altre squadre che comporranno la massima serie sono l'Acese (Catania), il Tavagnacco (Udine), il Vittorio Veneto (Treviso), il San Zaccaria (Ravenna), la RES (Roma), il Südtirol (Bolzano), il Luserna (Torino) e la Torres (Sassari). Per l'Europa, a differenza delle squadre maschili, la strada è solo quella che passa dal 1° o dal 2° posto, che valgono la Champions League. Per la Fiorentina, dunque, l'obiettivo è un campionato di vertice.

"La nostra propietà ha deciso di rivolgersi a questo mondo investendo risorse economiche ed umane nel progetto", ha spiegato Sandro Mencucci, nuovo presidente della Fiorentina Womens e già dirigente della Fiorentina maschile, "questo è un mondo dove la gente lavora con grande passione ed entusiasmo. La squadra indosserà la maglia Viola", ha aggiunto, "e sarà completamente di nostra appartenenza. Il professor Vergine sarà l'Amministratore Delegato e collaboreremo con lui per valorizzare il progetto. Verranno fatti lavori per migliorare l'impianto di San Marcellino dove giocheremo, ma se ci saranno eventi importanti useremo anche il Franchi. Lo staff sarà molto professionale e di primo ordine, verranno confermate diverse giocatrici che hanno fatto bene nello scorso campionato". Ed intanto, è arrivata la "regina" dei bomber: Patrizia Panico. "La mia è stata una scelta semplice", ha spiegato la calciatrice, già vincitrice del titolo di capocannoniera per 14 volte (record), con un palmarés ricco, con 23 trofei (10 Scudetti, 5 Coppe Italia e 8 Supercoppe italiane) all'attivo, "daremo il massimo sul campo per raggiungere dei risultati calcistici ma l'obbiettivo principale è di abbattere i pregiudizi sul calcio femminile".