1.005 CONDIVISIONI
9 Maggio 2015
20:57

Serie A femminile, Gabbiadini-show: il Verona è campione d’Italia 2014/2015

Prova di forza delle scaligere che espugnano il campo del San Zaccaria di Ravenna per 3-1 e conquistano il quinto titolo nazionale davanti al Brescia campione uscente per un solo punto.
A cura di Giuseppe Cozzolino
1.005 CONDIVISIONI
Il Verona festeggia il suo 5° Scudetto (Foto dalla pagina Facebook della squadra)
Il Verona festeggia il suo 5° Scudetto (Foto dalla pagina Facebook della squadra)

Il Verona Calcio Femminile vince il suo quinto scudetto, battendo 3-1 allo Stadio Massimo Soprani di San Zaccaria la formazione ravennate, conservando così il punto di vantaggio sul Brescia, campione d'Italia uscente, anche all'ultima giornata. Decisiva ancora una volta Melania Gabbiadini, sorella di Manolo, autrice della rete dello 0-2 e di una prestazione d'alto livello. Il prossimo anno le Scaligere torneranno così a disputare la Champions League dopo un anno di "astinenza", assieme alle bresciane giunte seconde in classifica.

Gara dura quella di San Zaccaria: nonostante un ampio turn-over in vista dei playout di sabato prossimo (fuori oltre al portiere Bonaventura anche il capitano Pancaldi, assieme a Filippozzi, Barbieri e Piemonte), la formazione ravennate ha tenuto bene il campo nonostante anche un doppio svantaggio. Veronesi avanti con una rete-lampo di Tatiana Bonetti, seguita poco dopo dal raddoppio di Melania Gabbiadini: bello il tiro dell'attaccante gialloblu che dopo aver lasciato sul posto un difensore indovina l'angolo più remoto della porta dove il portiere di casa Amanda Tampieri (all'esordio assoluto in Serie A ed autrice di un'ottima prestazione) non riesce ad arrivare. Le padrone di casa riescono però a riaprire subito i giochi grazie ad una rete di Mariane Gaburro, e da quel momento le veronesi non riescono a chiudere il match. Solo nel finale arriva la rete del 3-1, firmata da Patrizia Panico che così toglie le castagne dal fuoco e permettere alla formazione allenata da Renato Longega di conquistare il titolo sei anni dopo l'ultimo successo.

Risultati 26esima giornata: Como-Torres 1-1; Firenze-Orobica 7-2; Mozzanica-Pink Bari 3-0; Pordenone-Cuneo 0-2; Res-Brescia 0-1; Riviera di Romagna-Tavagnacco 2-1; San Zaccaria-Verona 1-3.

Classifica finale: Verona 67; Brescia 66; Mozzanica 56; Firenze 48; Tavagnacco 47; Torres 45; Res 38; Riviera di Romagna 35; San Zaccaria 28; Cuneo 24; Como 22; Pink Bari, Pordenone 15; Orobica 8.

Verdetti: Verona Campione d'Italia; Verona e Brescia qualificate ai 16esimi della UEFA Women's Champions League 2015/2016; Playout: Riviera di Romagna-San Zaccaria (sabato 16, ore 15); Retrocedono in B: Cuneo, Como, Pink Bari, Pordenone, Orobica. Promosse dalla B: Luserna, Südtirol, Vittorio Veneto, Acese.

1.005 CONDIVISIONI
Milan-Verona 3-2 Risultato finale Serie A 2021/2022, gol di Caprari, Barak, Giroud, Kessié e autogol di Gunter
Milan-Verona 3-2 Risultato finale Serie A 2021/2022, gol di Caprari, Barak, Giroud, Kessié e autogol di Gunter
Brave lo stesso, ma la Germania è più forte: Italia femminile argento ai Mondiali di ciclismo
Brave lo stesso, ma la Germania è più forte: Italia femminile argento ai Mondiali di ciclismo
Elisa Longo Borghini porta l'Italia sul podio della prima Roubaix femminile: "È storia"
Elisa Longo Borghini porta l'Italia sul podio della prima Roubaix femminile: "È storia"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni