Il ricordo di Davide Astori è ancora vivo in tutti. Società, giocatori e tifosi non perdono infatti occasione per ricordare il compianto giocatore bergamasco. Soprattutto a Cagliari e a Firenze: le due città legate a doppio filo alla carriera dello sfortunato difensore. L'ultima iniziativa in memoria del capitano viola arriva addirittura da Betlemme, dove nell’ambito del progetto "Assist For Peace" (nato per promuovere l'integrazione in Israele e Palestina) verrà inaugurato il "Davide Astori Playground": un campo di calcio a 5 in erba sintetica.

L'obiettivo del progetto

Finanziato proprio da Cagliari e Fiorentina, e progettato dall’architetto Ziad Alsayeh, il campo sarà inaugurato venerdì 31 maggio. L'obiettivo della sua costruzione, come specificato da una nota stampa congiunta dei due club di Serie A, è quello di "fornire ai bambini di Betlemme un luogo dove divertirsi giocando a pallone, perché il calcio e lo sport in generale aiutano i ragazzi a crescere ed integrarsi attraverso la condivisione di valori quali fratellanza, lealtà e amicizia. Sarà aperto a tutti i bambini e bambine di ogni religione e nazionalità: potranno giocarci ogni giorno nel nome di un grande campione dello sport italiano".

Barella e Chiesa all'inaugurazione

Come evidenziato dal comunicato stampa, al taglio del nastro saranno presenti Autorità e personalità del territorio e anche una folta delegazione di Cagliari e Fiorentina. Insieme al presidente sardo Tommaso Giulini, ci saranno il Vice Presidente della Fiorentina Gino Salica, insieme ai dirigenti Andrea Cossu e Giancarlo Antognoni e diversi calciatori delle due squadre: Nicolò Barella, Federico Chiesa, Vitor Hugo, Fabio Pisacane e Rodriguez Montiel. Quello di Betlemme è il secondo campo promosso dal progetto "Assist for Peace" e realizzato con il contributo di grandi campioni dello sport.