Tra pochi giorni sarà passato già un anno dalla tragica morte di Davide Astori, che la mattina del 4 marzo del 2018 fu trovato senza vita nella sua stanza d’albergo a Udine, dove quel giorno avrebbe dovuto scendere in campo la Fiorentina. La Serie A nel prossimo turno di campionato omaggerà lo sfortunato difensore. Al 13’ lo speaker, di ogni match, inviterà il pubblico a tributargli un lungo applauso e, dove c’è il maxischermo, in quello stesso minuto, verrà proiettata una foto di Astori.

La Serie A ricorda Davide Astori

La Lega di Serie A ha deciso di omaggiare Davide Astori, scomparso un anno fa a soli 31 anni. Durante tutte le partite del weekend di campionato, che inizierà già venerdì, al minuto 13 verrà proiettata sui maxi-schermi degli stadi una foto di Astori per 13 secondi e gli speaker di tutti gli stadi inviteranno il pubblico a tributargli un lungo applauso. Il 13 non è un numero casuale perché quello era il numero di maglia di Astori. Non verrà interrotto il gioco in alcun modo. Questo il comunicato della Lega:

Al minuto 13 sarà proiettata sui maxi schermi degli stadi una foto di Davide, accompagnata da un breve messaggio da parte dello speaker che inviterà tutti i tifosi presenti sugli spalti a rivolgere un caloroso e sentito applauso in memoria del capitano viola. La foto resterà esposta per 13 secondi, durante i quali il gioco non subirà alcuna interruzione.

La parole del presidente della Lega Micciché

Il numero uno della Lega di Serie A ha spiegato l’iniziativa ricordando quanto sia stata significativa la figura dello sfortunato difensore per tutto il calcio italiano:

Il ricordo di Davide è sempre vivo in tutti gli appassionati di calcio, dedicargli un applauso significa rendere omaggio ad un grande uomo e ad un grande capitano, straordinario esempio di correttezza e lealtà sportiva dentro e fuori dal campo.