Arjen Robben ha già deciso, Franck Ribery lo farà nelle prossime settimane. Il futuro dei due attaccanti del Bayern Monaco, che tanto hanno dato alla causa bavarese in questi anni, rischia di essere praticamente già scritto. Dopo l'olandese, che ha già comunicato a tutti che questa sarà l'ultima stagione in Germania, anche il francese potrebbe essere ad un passo dall'annunciare il suo addio al Bayern.

Lo ha fatto capire in una recente intervista concessa all'Equipe, dove ha parlato della sua carriera e della sua situazione attuale: "Il mio futuro? Mi sento ancora bene. Mi piace ancora giocare, divertirmi – ha spiegato Ribery – Non tradirò mai il Bayern, ma vedremo come andrà nelle prossime settimane. Mi metterò al tavolo con la dirigenza e prenderò una decisione. Continuerò se potrò sempre dare il massimo per questa società, altrimenti lascerò il Bayern da signore e in perfetta armonia con il club".

La scelta di Ribery

Appena rientrato da un infortunio alla coscia destra, e pronto a scendere in campo nell'ottavo di finale di Champions League contro il Liverpool, Franck Ribery ha poi regalato parole dolci alla società di Monaco di Baviera: "Ho trascorso un terzo della mia vita qua, oltre due terzi della mia vita professionale. Questo significa qualcosa e questa longevità nel calcio attuale è sempre più rara. Il Bayern è la mia famiglia e questo club mi ha permesso di esprimermi nel miglior modo possibile".

Arrivato in Baviera nell'estate del 2007, dopo i 25 milioni di euro versati all'Olympique Marsiglia, Ribery è ora atteso da una decisione importante. Con Robben che potrebbe chiudere la carriera in Olanda, il francese non pare invece attratto da un ritorno in patria. Le ultime indiscrezioni di mercato, parlano infatti di tre possibili opzioni per la prossima stagione: il Galatasaray (squadranella quale giocò nel 2005 prima di andare a Marsiglia), l'Al Ittihad e un club cinese al momento ancora anonimo.