A soltanto 15 giorni dall'inizio del nuovo campionato, le squadre di Serie A sono alle prese con le ultime partite amichevoli: utili per testare la condizione fisica e per verificare i progressi sul piano del gioco. Tra le squadre scese in campo nelle ultime ore, oltre a Juventus e Inter, anche Milan e Lazio: entrambe vittoriose, contro avversari decisamente meno impegnativi di quelli dei bianconeri e dei nerazzurri.

Buona la prima per Leao

Accolto nelle scorse ore da decine di tifosi in festa, il Milan di Giampaolo ha onorato il primo impegno storico in Kosovo (mai, fino ad ora, una squadra italiana era volata fin laggiù per giocare a calcio) con una vittoria e una partita a tratti convincente. Nel 2-0 contro il modesto Feronikeli, il Diavolo ha messo in mostra le solite fiammate di Suso (suo il primo gol) e la buona partita di Bonaventura, Paquetà e Leao, che all'esordio assoluto ha mostrato buona rapidità e potenza. L'ex attaccante del Lille è stato inoltre protagonista al 57esimo con l'assist per il raddoppio finale di Borini.

Immobile è pronto, doppietta al Celta Vigo

Questo weekend di calcio, ha però regalato un sorriso anche a Simone Inzaghi. La sua Lazio ha infatti vinto ancora, e questa volta l'ha fatto contro il Celta Vigo. La buona notizia per il tecnico biancoceleste è senza dubbio la doppietta di Ciro Immobile, che ha deciso la partita e regalato ai romani la nona vittoria in questo precampionato su altrettante partite: un bottino positivo, che solo due volte negli ultimi 15 anni la Lazio è riuscita ad ottenere. L'altra faccia della medaglia è però l'infortunio di Felipe Caicedo: uscito dal campo dopo dieci minuti dalla suo ingresso.

Il Parma batte la Sampdoria

In serata si è infine giocata anche l'amichevole tra Parma e Sampdoria. Allo stadio ‘Tardini', i gialloblu sono andati sotto dopo sei minuti di gioco (rete di Ramirez), prima di trovare il pareggio al 23esimo con un calcio di rigore di Inglese. Nella ripresa, dopo una serie di occasioni in entrambe le aree, è infine arrivato il gol del 2-1 dei ducali: segnato da Sprocati al 35esimo, con un preciso tiro che ha toccato il palo e ingannato Audero.