Con un trofeo in più, la Supercoppa conquistata pochi giorni fa a Gedda contro il Milan, la Juventus si prepara all'esordio in Serie A nel 2019 contro il Chievo. Massimiliano Allegri ha fatto il punto in conferenza stampa sulla partita tra la prima della classe e il fanalino di coda del campionato in programma lunedì 21 gennaio alle 20.30. Un match sulla carta alla portata della Juventus che non potrà permettersi passi falsi. Un occasione per il tecnico, per parlare degli obiettivi della sua squadra, della possibile formazione e del mercato.

La Juventus deve ammazzare gli avversari, così Allegri prima del Chievo

Dopo la vittoria di misura sul Milan che ha permesso ai bianconeri di mettere in bacheca la Supercoppa, la Juventus torna a giocare in campionato. Il diktat di Massimiliano Allegri alla vigilia di Juventus-Chievo è chiaro: "Con Juve-Chievo si deve prendere seriamente il campionato. Il Chievo con Di Carlo ha ottenuto 5 pareggi una vittoria e una sconfitta e ci crederà fino all'ultimo. Dopo una prima parte di stagione del genere, il rischio è adagiarsi e questo non deve accadere. Dobbiamo imparare a chiudere le partite. Non dobbiamo dare possibilità agli avversari. Non dobbiamo dare possibilità agli avversari: quando stanno per morire noi dobbiamo ucciderli". Bisogna dunque ripartire subito con il piede sull'acceleratore, per premiare gli sforzi della società culminati nell'operazione Ronaldo: "I margini di crescita ci sono, specie per volontà del presidente. Questa società ha un DNA che fa la differenza: qui si lavora ogni giorno per migliorare"

La formazione della Juventus contro il Chievo e la situazione degli infortunati

Quale formazione sceglierà Massimiliano Allegri per Juventus-Chievo? Il tecnico si affiderà al turnover: "In porta ci sarà Perin, Rugani prenderà il posto di uno tra Chiellini e Bonucci, sulle fasce a destra De Sciglio e a sinistra Alex Sandro, a metà campo si può giocare con i due o con i tre: in caso di mediana a due, giocheranno insieme Bernardeschi è Douglas Costa". E gli infortunati? Il tecnico fa il punto della situazione: "Speriamo di recuperare Mandzukic con la Lazio, anche se è difficile, Barzagli sta lavoricchiando, Benatia è ancora fuori per l'infiammazione al pube, Cuadrado è morto, il polpaccio di Pjanic sta migliorando. Cancelo sta bene. Khedira? Sarà il nostro acquisto di gennaio".

Allegri e le ultime notizie di calciomercato della Juventus

E a proposito di acquisti non può mancare una battuta di calciomercato. Le ultime notizie sulle trattative della Juventus raccontano di un accordo vicino con il Manchester United per Darmian. Una situazione che potrebbe aprire alla partenza di Spinazzola in prestito. Allegri conferma: "Spinazzola andrà via se arriva un sostituto, è da Juve ma ha bisogno di giocare tante partite".

Cristiano Ronaldo e la classifica marcatori

Chi ci sarà sicuramente in Juventus-Chievo è Cristiano Ronaldo. Il portoghese dopo il gol vittoria in Supercoppa vuole riprendersi la vetta solitaria della classifica marcatori. Allegri non ha dubbi sugli stimoli del portoghese: "CR7 non ha bisogno dei quattro gol di Duvan Zapata per essere stimolato. Dobbiamo riprendere il cammino in campionato dopo aver vinto il primo trofeo della stagione. Ora inizia la seconda parte. Dybala? Paulo è un giocatore importante, le occasioni le ha sempre durante le partite, però quest'anno per caratteristiche con Ronaldo spesso l'azione si conclude in modo più veloce".