Dopo Beppe Dossena, Gianni De Biasi e Christian Panucci, la federazione albanese ha scelto un altro commissario tecnico italiano. A prendere il posto dell'ex allenatore di Livorno e Ternana, esonerato dopo la sconfitta casalinga contro la Turchia nella prima gara del girone H delle qualificazioni agli Europei del 2020, sarà infatti il settantatreenne Edy Reja. Stando a quanto riportato da Radio Kiss Kiss Napoli, il mister goriziano avrebbe infatti trovato l'accordo con l'Albania e sarebbe pronto a rimettersi al lavoro con la nazionale delle aquile.

Nonostante qualche difficoltà incontrata nei giorni scorsi, la trattativa sarebbe andata in porto nello scorso weekend dopo l'incontro che si è svolto a Bologna tra Reja e Armand Duka, il presidente della Federazione albanese. In vista delle due partite di qualificazione di giugno, contro l'Islanda e la Moldavia, il nuovo ct avrebbe pensato di affidare il ruolo di vice ad Alessandro Calori: reduce da un'avventura durata poco meno di un mese con la Ternana.

Le alternative a Reja

Dopo l'ultima sua panchina in Serie A, quella dell'Atalanta nella stagione 2015/2016, Reja era rientrato nel giro del massimo campionato grazie al Napoli di Aurelio De Laurentiis (club che aveva portato dalla C alla massima serie italiana) e all'incarico di supervisore del settore giovanile azzurro: un lavoro che ora sarà costretto probabilmente ad interrompere, a causa della chiamata della nazionale albanese.

Oltre al nome del mister di Gorizia, la federazione albanese aveva preso in esame anche altri profili. In corsa c'erano infatti anche Besnik Hasi e altri tre allenatori italiani: Alberto Zaccheroni, Roberto Donadoni e Luigi De Canio. "Domani sarete se allenerò l'Albania", aveva dichiarato il tecnico lo scorso 25 marzo. Ci sono voluti dei giorni in più, ma alla fine la risposta è arrivata: Edy Reja sarà alla guida della nazionale albanese.