Un abbraccio per spegnere le polemiche e lanciare un messaggio distensivo dopo ore di polemiche. Francesco Acerbi ha voluto chiudere il caso relativo alla querelle con i rossoneri Kessié e Bakayoko iniziato con le dichiarazioni del centrale e proseguito con l'esultanza eccessiva dei due rossoneri con tanto di maglia dell'avversario ostentata sotto la curva dopo la vittoria in Milan-Lazio. Il centrale capitolino ha postato su Instagram una foto con tanto di abbraccio con Bakayoko accompagnato da parole emblematiche: "Basta polemiche, ci rivedremo sul campo"

https://www.instagram.com/p/BwPruHGHvII/
in foto: https://www.instagram.com/p/BwPruHGHvII/

Cosa è successo tra Acerbi, Kessié e Bakayoko. Polemiche dopo Milan-Lazio

Sono state ore di polemiche roventi sull'asse Roma-Milano. L'esultanza con maglietta di Acerbi sotto la curva per Kessié e Bakayoko ha gettato ulteriore benzina sul fuoco delle polemiche innescata ad inizio settimana dalle dichiarazioni del difensore che aveva parlato di una Lazio più forte del Milan nei singoli. Un gesto quello dei due centrocampisti rossoneri che ha fatto discutere, con un effetto domino di reazioni alimentando una diatriba infinita anche sui social.

Acerbi abbraccia Bakayoko, la foto su Instagram

A proposito dei social, in serata Francesco Acerbi ha deciso di mettere il punto al discorso attraverso un messaggio distensivo sui social network. Dopo aver incassato le scuse dei due rossoneri, l'ex Sassuolo ha pubblicato un post con una foto relativa all'abbraccio con Bakayoko pre Milan-Lazio. Il tutto accompagnato da queste parole: "Basta polemiche, ci rivedremo sul campo". Un contenuto che è diventato virale scatenando l'apprezzamento dei tifosi che hanno subito tempestato di like e commenti la foto.

Basta polemiche ci rivedremo sul campo 💪🏻🙏🏽 #Acerbi #Ace #CMonEagles

A post shared by Francesco Ace Acerbi (@francescoacerbi88) on

Bakayoko e la telefonata ad Acerbi

Il centrocampista del Milan a sua volta ha condiviso su Instagram, in una delle sue stories la foto con Acerbi taggando il laziale. Secondo quanto riportato dall'Ansa, il francese avrebbe telefonato al collega, per chiudere il caso con un messaggio distensivo: ""Ho massimo rispetto per te, è vero, il nostro è stato uno sfottò, ma non c'era malizia, non volevamo assolutamente offendere te e la tua squadra".

Cosa succederà a Kessié e Bakayoko, i due calciatori sono a rischio prova tv o no

Il capo della Procura Federale, Giuseppe Pecoraro, ha segnalato al Giudice Sportivo l'ausilio della prova tv per valutare il comportamento di Kessié e Bakayoko. Ma cosa rischiano i calciatori del Milan? Potrebbero essere squalificati? L'ipotesi più verosimile è che a entrambi venga comminata una multa, magari anche salata, a meno che nel referto degli ispettori della Figc presenti a bordo campo non sia stato indicato dell'altro, qualcosa di più grave rispetto a quanto mostrato dalle telecamere e in foto così da giustificare un provvedimento più severo che, tra l'altro, creerebbe un precedente. Il Milan dal canto suo si è schierato dalla parte dei due calciatori.