Brutte notizie per Zlatan Ibrahimovic. La stella dei Los Angeles Galaxy, protagonista finora di una stagione eccezionale, deve fare i conti questa volta con una squalifica. La Major League Soccer ha infatti deciso di punire l'esperto bomber svedese con un turno di squalifica, e una multa. Il motivo? Una doppia simulazione che Ibra avrebbe inscenato prima in occasione della sfida contro i San Jose Earthquakes e poi contro i Portland Timbers.

https://www.instagram.com/timbersfc/
in foto: https://www.instagram.com/timbersfc/

Zlatan Ibrahimovic squalificato per doppia simulazione

Questa volta Zlatan Ibrahimovic non ha conquistato la scena per una delle sue prodezze, o per una delle sue proverbiali dichiarazioni sopra le righe. L'esperto attaccante dei Los Angeles Galaxy infatti deve fare i conti con un provvedimento disciplinare da parte della Major League Soccer. Il calciatore ex di Juventus, Inter e Milan è stato squalificato per un turno, per doppia simulazione. Ibra che dunque salterà la supersfida contro l'Atlanta United, dovrà anche pagare una multa salata comminatagli dalla federazione nordamericana.

Ibrahimovic paga la recidività alle simulazioni

Nella sfida persa dai Los Angeles Galaxy contro i Portland Timbers (un perentorio 4-0 con la formazione biancoblu che ha finito la gara in 9), Ibrahimovic si è resto protagonista di un episodio controverso con l'avversario Julio Cascante. L'attaccante si è lasciato cadere, esagerando l'entità del contatto con il giocatore gialloverde, chiedendo con insistenza il calcio di rigore. Dopo aver analizzato l'accaduto grazie ai replay, il giudice sportivo ha deciso di sanzionare lo svedese con un turno di squalifica. Punita infatti la recidività del calciatore che già due settimane prima in occasione del confronto contro i San Jose Earthquakes (altra sconfitta per la formazione dei Galaxy) era stato ammonito per simulazione