Piotr Zielinski finalmente ha abbandonato il ruolo di dodicesimo giocatore del Napoli e con Ancelotti è diventato titolare. Il suo inizio di stagione è stato ottimo, e ne sa qualcosa Gigio Donnarumma, che in meno di due settimane ha incassato tre gol dal centrocampista, due al San Paolo in un match di campionato e un altro al Dall’Ara in Italia-Polonia di Nations League. Il Napoli crede in lui e adesso cercherà di fargli prolungare il contratto, con conseguente inserimento di una clausola rescissoria altissima.

Zielinski ha un contratto valido fino al 2021 e una clausola rescissoria di 65 milioni di euro, ma i rumors di mercato che riguardano l’ex dell’Empoli sono molto forti. L’interesse del Manchester City e soprattutto del Liverpool è molto forte. Il giocatore sembra quasi insensibile al fascino della Premier e ha detto ai dirigenti azzurri di voler rinnovare, il Napoli non vuole correre rischi e per questo ha proposto un adeguamento del contratto, il rinnovo fino al 2023 e l’inserimento di una clausola compresa tra i 100 e i 120 milioni di euro. L’accordo dovrebbe essere formalizzato entro il mese di ottobre. E sarebbe l’ennesimo rinnovo degli azzurri, che hanno fatto mettere nero su bianco anche a Koulibaly e ben presto prolungheranno il contratto di Hysaj.

Il ventiquattrenne centrocampista polacco negli ultimi anni è cresciuto moltissimo con Sarri, ma quest’anno è diventato titolare con Ancelotti che ha deciso di spostare Hamsik nel ruolo di regista, che fino all’anno scorso era di Jorginho, e ha così dato a Zielinski il posto del capitano e il calciatore che in Italia arrivò con l’Udinese ha ripagato il tecnico, con la Lazio nella prima giornata è stato il migliore dei suoi, poi ha segnato due gol al Milan, deludente invece la prestazione con la Sampdoria, mentre con la nazionale polacca, in posizione più avanzata rispetto al solito, ha realizzato un bel gol all’Italia.