Il derby romano si è giocato qualche settimana fa, ma il botta e risposta tra le due tifoserie continua incessante grazie a televisioni, radio e anche grazie ai social network. In occasione della trasferta in Austria, per la partita di Europa League contro il Wolfsberger, la tifoseria giallorossa è tornata ad occupare le prime pagine dei giornali per gli insulti beceri rivolti alla parte laziale. Quel "la mamma dei laziali è una p…", risuonato all'interno del piccolo stadio austriaco, è infatti stato udito in maniera netta da tutti e ovviamente recepito anche in campo dai giocatori.

Dopo le offese delle stesso tenore ricevute nel derby del 2 settembre, quando dalla Curva Nord biancoceleste si levò più volte il coro "la mamma di Zaniolo è una p…", Nicolò Zaniolo ha così pensato bene di sottolineare il gesto dei suoi tifosi con un "Grandiiii" e con un like al video e al coro dei romanisti in trasferta a Graz. Una decisione che ha però scatenato le polemiche e che ha consigliato al giocatore di Fonseca di cancellare subito il suo post.

Roma irritata con Zaniolo

L'appoggio social alla parte più calda della tifoseria romanista di Nicolò Zaniolo, apparso molto nervoso in campo, non è piaciuto neanche alla stessa dirigenza di James Pallotta: già irritata con il ragazzo sin dai tempi della prima polemica che coinvolse Francesca Costa: la mamma del talento esploso nella Primavera dell'Inter e arrivato a Roma nell'operazione Nainggolan dell'estate 2018. Presa di mira dai tifosi della Lazio, la donna ha reagito con ironia a margine dell'ultima stracittadina e davanti ai cori dei laziali ha risposto con un "Pensate sempre a me, che carini!".  Una frase che avrebbe dovuto scrivere la parola fine, ma che non ha sortito nessun effetto visto il comportamento degli ultrà giallorossi in Europa.