Nell'ultimo derby di Roma è stata presa di mira a più riprese dai tifosi della Lazio che le hanno riservato dei cori offensivi. Francesca Costa, mamma di Nicolò Zaniolo, ci ha sorriso su con suo marito Igor e il talento di casa che è stato tra i migliori in campo, sfiorando il gol in due occasioni. In un'intervista ai microfoni del Corriere dello Sport, la signora Zaniolo ha parlato di quanto accaduto nell'ultima stracittadina e del percorso di crescita del figlio, felicissimo di giocare nella Roma.

Francesca Costa, madre di Nicolò Zaniolo (instagram)
in foto: Francesca Costa, madre di Nicolò Zaniolo (instagram)

La mamma di Zaniolo e gli insulti ricevuti nel derby dai tifosi della Lazio

Francesco Costa ha subito voluto chiudere il discorso sui cori offensivi ricevuti dai tifosi della Lazio in occasione dell'ultimo derby: "I cori durante il derby? Ci siamo fatti quattro risate in famiglia. Sì, risate. Ero con mio marito Igor in tribuna. E anche dopo, con Nicolò, abbiamo scherzato: “Hai visto cosa pensano i laziali della mamma?”. Queste cose per fortuna non ci toccano. Mi è dispiaciuto solo per l’altra nostra figlia, Benedetta, che è un’adolescente e può rimanerci male. Ma l’ha capito anche lei che non è niente di grave".

Francesca Costa e la crescita di Nicolò Zaniolo

Sui social mamma Zaniolo ha risposto per le rime a chi l'ha insultata, con la volontà di dimostrare tutto il proprio orgoglio per suo figlio: "Non era mia intenzione polemizzare con certe persone, che di sicuro non sono state educate con me. Volevo solo manifestare pubblicamente il mio orgoglio a Nicolò: ha giocato una grande partita nonostante gli insulti, dimostrando di essere diventato un calciatore maturo". E sulla sua costante presenza social: "Immagino cosa pensino in molti: speculerei sulla notorietà di Nicolò Zaniolo, mio figlio. Ma posso rispondere molto tranquillamente: non intendo commercializzare la mia immagine. Ho già rifiutato molte proposte, dalle tv e non solo. Non mi interessa questo aspetto, non ho bisogno di visibilità. Ma non intendo cambiare: ho apprezzato molto chi mi ha definita una madre anticonvenzionale, mi piace. Magari altre madri si comporteranno come me, in futuro".

Zaniolo felicissimo alla Roma

L'influenza di Francesca Costa non distrarrà Zaniolo, che continua a crescere in campo e fuori e non pensa a lasciare la Roma: "Lo abbiamo accompagnato nel corso della maturazione e penso che i risultati si vedano. Soldi e fama non cambieranno Nicolò. È lo stesso di prima, non è facile per un ragazzo di venti anni. Nicolò è felicissimo di giocare nella Roma, delle offerte concrete in estate non so nulla". In conclusione una battuta sulla Nazionale e sull'esclusione da parte del ct Mancini: "Per quello che so io è stato solamente un ritardo alla riunione tecnica. Se l'allenatore ha deciso di sanzionarlo, ci deve essere una ragione, non metto bocca in faccende che non mi riguardano".