Tifosa della Roma. Francesco Totti? Capitano per sempre (e guai a chi glielo tocca). Orgogliosa di suo figlio Zaniolo che a 19 anni indossa la maglia della ‘magica'. Francesca Costa è la madre di Nicolò, il ragazzo cresciuto nelle giovanili dell'Inter e dall'Inter scaricato troppo in fretta per inserirlo nella trattativa ‘Nainggolan'. Il belga a Milano, protagonista di un campionato senza infamia e senza lode. Il talento nella Capitale, sotto i riflettori per l'ottima stagione disputata finora e per le prodezze decisive nella sfida contro il Torino che gli hanno tolto i panni della ‘semplice' sorpresa per consegnargli invece la palma di rivelazione del torneo.

Francesca Costa, madre di Nicolò Zaniolo (instagram)
in foto: Francesca Costa, madre di Nicolò Zaniolo (instagram)

Di Francesco lo tiene stretto, mamma Francesca lo coccola: 41 anni e non sentirli, fisico da fare invidia a tante ragazzine più giovani, sposata con Igor (ex calciatore di Serie B e Serie C), appassionata di calcio e romanista nel cuore dove c'è un posto speciale per il figlio che studia da grande, magari diventare un campione e una bandiera dei giallorossi. "Se Nicolò si fidanza con una velina? Che problema c’è – ha ammesso nell'intervista alla Gazzetta dello Sport -. Magari ci faccio un selfie e lo posto". Per la serie, scansate che non ti temo. E se arrivasse una chiamata dalla tv, cosa farebbe? "Se fosse un reality come il Grande Fratello, allora sì. Ma niente calcio".

Galeotto fu il salone di bellezza. Tra calcio e realtà. Calciatore era il marito, Igor, che in A non è mai arrivato ma sul rettangolo verde ha calcato i campi della serie ‘cadetta'. Come si dice… di padre in figlio, a Nicolò è andata già meglio e in tribuna c'è anche lui a seguirlo. "Con Igor ci siamo conosciuti in un salone di bellezza – ha rivelato la signora Francesca a Il Secolo XIX – . Lui andava nel negozio di mia cugina a fare le lampade. Ci siamo sposati ed è arrivato Nicolò".

Le foto su Instagram e l'aneddoto su Francesco Totti. Il numero dei followers è cresciuto (e crescerà ancora): potere anche della popolarità acquisita da Nicolò e della curiosità morbosa dei media di conoscerne gli aspetti della vita privata. In attesa della fidanzata, a conquistare le copertine è la madre. "Tifo Roma da quando ho 20 anni per le canzoni di Antonello Venditti e per Totti. L’ho visto la prima volta che siamo stati a Trigoria – ha detto alla Gazzetta -. E mi sono messa a piangere. Mi ha detto: ‘Ma che piangi per me?'. Io non riuscivo a parlare…. e mio marito Igor che era lì con me si mise a ridere".