Ignora quando ti criticano, ascolta quando ti consigliano e allontanati quando non ti danno valore.

Ecco l'ultimo messaggio notturno di Wanda Nara. Un tweet che fa discutere e mette ancora più nubi intorno alla vicenda che riguarda Mauro Icardi. La moglie e procuratrice dell’attaccante argentino attraverso i suoi canali social ha lanciato l’ennesimo messaggio poco chiaro che ha messo di nuovo in allarme i tifosi nerazzurri: un fan che replica al tweet di Wanda supplicando il numero 9 di Rosario e consorte di restare all’Inter ma lei risponde con l’emoticon che simboleggia il cuore spezzato. Cosa sta succedendo? Le parti sono davvero così distanti o si tratta solo di strategie comunicative? L'ipotesi di una permanenza con tanto di rinnovo del contratto in scadenza a giugno 2021 è tramontata del tutto?

Le parole di Spalletti: Meno social, più realtà

Proprio ieri l’allenatore dell’Inter, Luciano Spalletti, alla vigilia della sfida di Europa League col Rapid Vienna a San Siro aveva riaperto uno spiraglio per la definitiva riconciliazione tra Mauro Icardi ed il club ma provando ad imporre però una sola condizione:

Per Icardi c’è un piano di recupero. Ma meno social e più realtà. Bisogna mettere a fuoco che queste situazioni qua non si risolvono con le chat, con i video e con i like, ma stando insieme, parlando e con contatti reali.

Quando rientra Icardi?

Pur non trattandosi di un problema particolarmente serio per Icardi, l'intenzione dell'Inter è di non alzare ulteriormente il livello dello scontro e forzare la mano, gestendolo con un programma di lavoro specifico che lo riporti quanto prima nella migliore condizione possibile. Ad oggi, non è semplice stabilire quando il centravanti nerazzurro sarà fisicamente abile e arruolabile, se dall'impegno del primo marzo contro il Cagliari, per la successiva sfida con la Spal o magari proprio per il derby col Milan del 17.